La Giunta ha presentato il bilancio di previsione 2010

bilancio 05/05/2010 - Il sindaco Dario Conti nel presentare il bilancio di previsione 2010 nella seduta del consiglio comunale di giovedì 29 aprile ha evidenziato le priorità stabilite dalla giunta: strade, scuole, casa di riposo, aiuti ai commercianti del centro storico.

Massima attenzione quindi al sociale (ampliamento dei posti all'asilo nido e venti posti RSA, stanziati dalla Regione), ma anche alle infrastrutture e alle attività commerciali (fondo di euro 50.000 per rimborso spese acquedotto e rifiuti). Per evitare che si sentano troppo i tagli nazionali e regionali il sindaco e la giunta hanno deciso volontariamente di sospendersi le indennità di carica: si tratta di una cifra di circa 60.000 euro. Il sindaco Conti ha ringraziato i suoi assessori per questo gesto a favore della comunità.


Il primo cittadino ha ricordato inoltre quanto è stato attivato, negli ultimi mesi, per poter ottenere l'inserimento di Camerino nel nuovo piano carceri: incontri in ministero a Roma, incontro a Camerino con il sottosegretario alla giustizia Caliendo, continui contatti con il dott. Ionta capo dipartimento amministrazione penitenziaria, il recente coinvolgimento del sottosegretario della presidenza del consiglio Gianni Letta.

Sul versante infrastrutture: "La Quadrilatero ormai è una realtà - ha detto il sindaco Conti - e quando arriveremo a Foligno, nel 2013, saremo su …tre regioni!". Per quanto riguarda i lavori delle infrastrutture nel centro storico il sindaco ha detto: "Abbiamo fatto e stiamo facendo il possibile per velocizzare i lavori, gli operai, quando è stato possibile, hanno lavorato anche nei fine settimana".


"Ci siamo anche aperti al territorio - ha sottolineato il sindaco - collaboriamo su vari fronti, con i sindaci del territorio, degli ambiti territoriali 17 e 18". Conti ha ricordato inoltre il problema del sequestro del polo scolastico ricordando come ormai da dodici anni i ragazzi si trovano in sistemazioni provvisorie, una situazione che, compatibilmente alle esigenze della procura, si cerca di sboccare prima possibile.


Il primo cittadino ha annunciato la prossima apertura, in centro, dell'ufficio del cittadino e il progetto del trasferimento della storica biblioteca Valentiniana, di nuovo in centro, nell'ex chiesa di San Francesco. Tra le preoccupazioni del sindaco e dell'amministrazione in primis c'è la questione swap: l'amministrazione a questo proposito ha contattato un esperto per valutare la situazione e trovare la migliore soluzione.


L'assessore al bilancio Roberto Mancinelli illustrando la relazione previsionale e programmatica del bilancio del triennio 2010/2012 ha annunciato che resteranno invariate tasse e tariffe dei servizi comunali, sono state confermate le aliquote degli anni passati sia per quanto riguarda addizionale Irpef e Ici sia per ciò che attiene ai servizi a domanda individuale. Unico ritocco riguarda la TARSU (tassa rifiuti urbani) a causa dei costi della raccolta differenziata porta a porta, aumentata di circa 9,6% pari alla svalutazione maturata dal 2005; si è, quindi, sostanzialmente trattato di un semplice adeguamento ISTAT.


L'assessore Mancinelli ha inoltre ricordato la riduzione di circa 200 mila euro dei trasferimenti da Stato e Regione dovuta alla diminuzione progressiva dei contributi straordinari del terremoto; riduzione che, inevitabilmente, fa sentire i suoi effetti e pesa negativamente sul bilancio comunale.


"Per quanto attiene alle previsioni relative all'accensione dei prestiti - ha sottolineato l'assessore Mancinelli - le stesse vanno lette alla luce del programma degli investimenti e della volontà di intervenire, in fretta, nelle problematiche che affliggono da tempo la città".


Il bilancio di previsione 2010 si caratterizza quindi - come ha spiegato l'assessore Mancinelli - sia per il suo rigore finanziario sia per l'intenzione di incentivare lo sviluppo economico della città (attraverso corposi investimenti) nonché per la volontà di salvaguardare, dagli effetti della congiuntura economica, le fasce più deboli della popolazione residente. La crisi che sta investendo l'economia e, conseguentemente, il mondo del lavoro, e la scelta di indurre la residenzialità delle fasce giovani, ha infatti indotto l'amministrazione a non rivedere le aliquote e le tariffe in termini di sostegno alle fasce più deboli ed a quelle giovani della cittadinanza".

L'assessore ai lavori pubblici Roberto Lucarelli ha illustrato il piano triennale delle opere pubbliche: "E' un piano - ha detto - che a differenza di quelli approvati fino ad oggi, non può più fare affidamento sui fondi del terremoto". Gran parte delle opere fino ad oggi trovano infatti la loro copertura finanziaria con i fondi della legge 61. Le nuove opere previste seguono tre filoni fondamentali: la manutenzione straordinaria delle proprietà comunali, la messa in sicurezza e l'adeguamento alle normative vigenti degli edifici scolastici di competenza comunale, le energie rinnovabili.


E' previsto per gli anni 2010, 2011, 2012 un intervento di euro 1.000.000 da destinare alla manutenzione straordinaria delle proprietà comunali quali strade, aree verdi pubbliche, edifici comunali, reti tecnologiche, scuole.


Altro intervento importante per un totale di oltre due milioni di euro riguarda proprio l'ammodernamento delle scuole: "Oltre alle somme necessarie per la messa in sicurezza strutturale sono state aggiunte - ha specificato l'assessore Lucarelli - le somme necessarie per l'adeguamento alla normativa antincendio, per l'adeguamento igienico-sanitario e per le opere necessarie per finiture e migliorie".


"Altro filone importante del piano triennale delle opere pubbliche - sottolinea ancora l'assessore Lucarelli - riguarda le energie rinnovabili: è prevista la realizzazione di un nuovo parco fotovoltaico". Di tale progetto si è occupato l'assessore all'urbanistica Gianluca Faustini che si è interessato dell'accesso al bando speciale riservato ai comuni sotto i 15.000 abitanti.


L'importo dell'opera di euro 1.200.000 (potenza di 200kw) permetterà di percepire un contributo, da parte dello stato, maggiore del corrispettivo della vendita della corrente per un importo annuo in ingresso di euro 150.000. Tale somma consentirà di pagare le rate del mutuo e di liberare circa euro 50.000 da investire nel bilancio come spesa corrente. Un progetto importante quindi quello del parco fotovoltaico, a dimostrazione che si può puntare sul rinnovabile in maniera concreta e conveniente.


Il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo Gianluca Pasqui ha relazionato sulla costituzione del Sistema Turistico Unico, progetto finalizzato alla necessità di unire la programmazione e la promozione turistica della provincia, si è poi proceduto all'approvazione dello statuto.


L'assessore all'ambiente Roberto Di Girolamo ha trattato del protocollo d'intesa per la gestione congiunta del servizio di distribuzione del gas metano ad uso domestico, riscaldamento e industriale nei territori dei comuni di Camerino, Gagliole, Castelraimondo, Pioraco e Fiuminata: un gesto concreto di apertura e di collaborazione con il territorio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2010 alle 15:59 sul giornale del 06 maggio 2010 - 462 letture

In questo articolo si parla di attualità, bilancio, camerino, comune di camerino