Pubbliredazionele: Compro Oro di Armeli, dopo Jesi, Fabriano e Matelica sbarca a Moie

2' di lettura 08/05/2010 - In un periodo in cui le notizie provenienti dal mondo del commercio sono tutte negative, fa piacere ogni tanto segnalare storie di successo che portano lustro e distribuiscono benessere economico sul territorio jesino, ma non solo.


Lunedì 10 maggio inizia una nuova avventura per la catena di negozi di Armeli Compro Oro: infatti apre il 4° punto vendita a Moie in via del Risorgimento 158. Le aspettative sono quelle di replicare le fortune dei negozi già presenti a Jesi, Fabriano e Matelica.

Per questo chiediamo alla titolare, Armeli Carmelina, qual è il segreto del suo successo?
Non c’è nessun segreto, nessun trucco da rivelare, se non quello antico come il commercio di porre il cliente al centro dell’attenzione, capire le sue esigenze e cercare di soddisfarlo nel migliore dei modi, perché un cliente contento è la miglior forma di successo commerciale, un investimento sul proprio futuro. Per arrivare a questo risultato occorre pazienza ed impegno quotidiano, senza trascurare che anche nel commercio come in tante altre professioni occorre metterci la passione per il proprio lavoro. Per questo tutto il nostro staff è selezionato in base alla propria competenza , dedizione e predisposizione al rapporto umano.

Di cosa si sente orgogliosa nel risultato che ha raggiunto?
Soprattutto del fatto che la nostra clientela ci riconosce la professionalità con cui viene trattata, la correttezza della corrispondenza fra quanto promesso e quanto realizzato, della valutazione precisa dell’oro e dei preziosi che ci portano, la nostra discrezione nel trattare. A volte proprio la nostra attenzione alla riservatezza è la leva che spinge anche persone di fuori zona a percorrere chilometri per rivolgersi a noi per vendere al giusto valore quel piccolo gioiello che finora teneva inutilizzato nel cassetto. Infine ci piace vedere che spesso le persone grazie a noi riesce a realizzare quel piccolo desiderio che magari altrimenti non poteva soddisfare: un bell’abito nuovo visto in vetrina, una breve vacanza, il nuovo cellulare tecnologico diventano possibili ridando nuovo valore al vecchio oro usato. Senza contare che nel negozio di Jesi spesso vengono anche a comprare gioielli a prezzi particolarmente convenienti.”

Impossibile ottenere altro da Carmelina al momento, visto che i preparativi per l’apertura la assorbono continuamente: i dettagli da curare sono molti e le attenzioni sono tutte rivolte a rendere più piacevole lo shopping … pardon la vendita … al cliente. La lasciamo quindi al suo lavoro con la promessa di ripresentarci all’inaugurazione del 5° negozio che, vista l’energia con cui si impegna, siamo sicuri sarà molto presto.





Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 08-05-2010 alle 11:07 sul giornale del 10 maggio 2010 - 1296 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione