Al via il 28th Camerino-Cyprus-Noordwijkerhout Symposium

unicam 2' di lettura 10/05/2010 - Prenderà il via domenica 16 maggio presso la Sala della Muta del Palazzo Ducale, il simposio internazionale sulla chimica dei recettori dal titolo “Trekking through receptor chemistry”, che si concluderà giovedì 20 maggio.

Si tratta della 28ma edizione dei simposi ad argomento chimico-farmaceutico che annualmente vengono organizzati a rotazione a Camerino, Limassol (Cipro) e Noordwijkerhout (Olanda).


Il primo meeting si tenne a Camerino nel lontano 11 settembre 1978 e da allora il gruppo di ricercatori coordinati dal prof. Mario Giannella, e di cui fanno parte attualmente Piero Angeli, Dario Giardinà, Gianfabio Giorgioni, Alessandro Piergentili, Maria Pigini, Wilma Quaglia e i più giovani Dario Ambrosini e Fabio Del Bello, hanno mantenuto fede all’impegno preso in quella occasione di rinnovare periodicamente e con regolarità un incontro interdisciplinare in cui operatori dell’industria e delle università discutano e confrontino le proprie esperienze per il comune obiettivo di giungere a farmaci più efficaci e meno tossici.


“Nelle quattro giornate di lavoro – afferma il prof. Mario Giannella, uno dei promotori dell’evento – 45 diversi speakers, provenienti da tutto il mondo, presenteranno ai circa 100 iscritti i risultati delle proprie ricerche, raggruppati in alcuni temi generali riguardanti la scoperta di nuove molecole cui ispirare le ricerche future, l’individuazione di alcuni bersagli biologici coinvolti in particolari processi patologici e verso cui indirizzare queste nuove molecole (una specie di tiro al bersaglio secondo l’antico sogno del Nobel della medicina 1908 Paul Elhrich di creazione di “pallottole magiche”); l’utilizzo di nuove metodiche e l’impiego di strategie innovative. Oltre alle conferenze, poi, nei suggestivi locali del Palazzo ducale, sarà allestita anche una sessione poster”.

La coincidenza delle festività del patrono S. Venanzio, inoltre, consentirà ai congressisti, grazie anche alla disponibilità offerta dagli enti locali, di partecipare ad alcuni eventi che animano la città in questa occasione come l’offerta dei ceri e l’accensione del falò, la visita allo stand della Treccani o la frequentazione delle osterie. Uno spettacolo particolare sarà quello offerto dalla Guzzini di illuminazione dinamica del quadriportico del Palazzo Ducale, spettacolo che, nelle intenzioni degli organizzatori, vuole essere un omaggio al recettore visivo della rodopsina di cui è stata da poco determinata la struttura tridimensionale.


Mantenendo un proposito perseguito in tutte le edizioni e cioè quello di far conoscere il territorio in cui opera l’Università e i luoghi cui la città è legata per storia o per ragioni economiche la gita finale sarà diretta a Matelica con visita dei suoi musei, del teatro e ….brindisi finale all’enoteca comunale!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2010 alle 17:56 sul giornale del 11 maggio 2010 - 406 letture

In questo articolo si parla di attualità, università di camerino, camerino, Unicam





logoEV