Castelraimondo: la Pro Loco festeggia il mezzo secolo

Pro Loco Castelraimondo 19/05/2010 - Cinquanta candeline sulla torta giovedì per la Pro Loco di Castelraimondo. Era il 20 maggio del 1960 quando entrò in carica il primo direttivo formato dal presidente Lucio Travaglini, storico sindaco di Castelraimondo fino a metà anni 80, dal vicepresidente Augusto Barbini poi diventato per molti anni presidente del gruppo Folk e dal segretario Oreste Marchionni, amato maestro, giornalista pubblicista e storico locale.

Quel primo direttivo aveva come revisori dei conti Filiberto Bosco, Francesco Lupidi e Delio Falcioni. Da allora si sono succeduti quattordici direttivi, fino all'attuale, diretto dal presidente Fabio Montesi. “Per festeggiare questo importante anniversario, durante l'arco dell'anno abbiamo organizzato una serie di momenti a ricordo della storia dell'associazione nel corso delle manifestazioni cittadine e proporremo nel fine settimana a Pietra Ligure, il logo del cinquantesimo, durante la rassegna delle Infiorate artistiche organizzata dal comune ligure”, spiega Montesi.


Con i petali di cinquemila garofani sarà realizzato nella città ligure, il 22 e 23 maggio il disegno fiorito progettato dall'architetto Sergio Giorgi presidente Unpli Macerata, che raffigura oltre alla dicitura 50esimo Pro Loco, la figura di un cavaliere medievale stilizzato, a simboleggiare Raimondo Di Attone di Aspello, il rettore della Marca Anconetana che nel 1311 concesse ai Da Varano la facoltà di edificare la torre del Cassero, con il vessillo che la raffigura e la scritta latina “Castrum Raymundi”, nei colori bianco-azzurri del comune. Il cavaliere calpesta la forma del territorio comunale.


Oggi l'associazione conta oltre cento soci e si occupa anche di informazione turistica, gestione del cinema e del museo del Castello di Lanciano di proprietà dell'Arcidiocesi, aiutando le associazioni cittadine nell'organizzazione di eventi e predisponendone di propri, lungo tutto l'arco dell'anno, tra cui spicca l'Infiorata del Corpus domini, per cui fervono i preparativi, in vista dell'edizione del 5 e 6 giugno prossimo.Tante le manifestazioni che contribuivano in passato a rallegrare la vita cittadina, ormai perdute: Carnevalone con i carri, il Pazzo Agosto una sorta di originale carnevale estivo, la Festa della Birra e le mostre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2010 alle 18:07 sul giornale del 20 maggio 2010 - 674 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelraimondo, comune di castelraimondo, Pro Loco Castelraimondo