Dalla liberazione alla Repubblica: dibattito sulla Resistenza con Claudio Pavone

dibattito sulla Resistenza con Claudio Pavone 2' di lettura 19/05/2010 - Un’Aula Magna dell’Ateneo di Macerata gremita di giovani universitari, ma anche della cittadinanza maceratese, ha ascoltato la lezione magistrale di Claudio Pavone, partigiano e storico antifascista che con le sue autorevoli ricerche storiografiche ha per primo fatto capire cosa veramente sia stata la Resistenza.

Il prof. Pavone, che ha speso una vita intera su questi temi, ha avuto il merito di aver pubblicato, tra gli altri, “Una guerra civile: saggio sulla moralità della Resistenza italiana”, in cui ha fatto emergere, con un rigore scientifico che ha reso l’opera una delle pietre miliari della storiografia contemporanea, la complessità del fenomeno della Resistenza “definita ora un alibi ora un mito fondativo ora un secondo risorgimento, essa fu una guerra civile, avendo tutte le caratteristiche che la storiografia assegna a tale concetto”.

Il convegno, introdotto dal presidente del Consiglio provinciale, Umberto Marcucci e coordinato da Serena Sileoni, è stato organizzato dalla Presidenza del Consiglio provinciale nell’ambito delle iniziative “25 aprile – 2 giugno, Dalla Liberazione alla Repubblica”; un ricco programma di incontri voluto dall’Amministrazione provinciale e patrocinato dal Ministero dell’Istruzione e dagli atenei di Camerino e Macerata. In rappresentanza di quest’ultimo, è intervenuto il prorettore Luigi Lacchè.

A commentare la lezione di Pavone, sono stati chiamati il prof. Cesare Pinelli dell’Università La Sapienza e il prof. Angelo Maria Ventrone, dell’Università di Macerata: entrambi si sono compiaciuti dell’iniziativa provinciale ed hanno auspicato che le istituzioni possano sempre più aiutare i cittadini, specie i più giovani, a riflettere con consapevolezza e serenità d’animo sulla storia contemporanea italiana. Erano presenti anche il prefetto Vittorio Piscitelli, il vicesindaco di Macerata, Irene Manzi, l’assessore alla cultura Stefania Monteverde e il vicario del vescovo, mons. Pio Pesaresi.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2010 alle 17:33 sul giornale del 20 maggio 2010 - 376 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata