San Severino: condannato dopo essersi addormentato al volante

viaggio da incubo a Zanzibar 1' di lettura 19/05/2010 - Cinque mesi di servizi sociali presso il comune di Matelica, duemila euro di multa e patente sospesa per sei mesi : è questa la condanna inflitta ieri dal giudice del tribunale di Camerino Domenico Potetti ad un trentenne settempedano D.A., accusato di guida in stato di ebbrezza alcolica.

L'avvocato difensore aveva chiesto l'assoluzione perchè il fatto non sussiste, in quanto l'imputato non stava guidando e non era sulla carreggiata di una strada principale. Nel corso del dibattimento è emerso che il giovane era andato a Tolentino con degli amici, la sera del 12 marzo 2009, per una serata in compagnia in cui alcuni di loro avevano alzato troppo il gomito.


Il ragazzo, che aveva bevuto decisamente troppo, fece guidare la sua auto ad un amico, ed al ritorno passarono attraverso strade di campagna interne, per evitare eventuali controlli delle forze dell'ordine. Sinchè giunti a San Severino, in una zona industriale, gli amici lo lasciarono nella sua auto. A quel punto il giovane avrebbe acceso la macchina e fatto una manovra, ma poi colto da un colpo di sonno si è fermato a lato della strada.


Un metronotte che passava di lì, vedendolo nell'auto chiamò i carabinieri e successivamente fu allertato anche il 118. L'operatore ha raccontato di aver trovato il giovane addormentato. Sottoposto al controllo dell'etilometro ne è stato rilevato lo stato di ebbrezza. Il pm Severini aveva chiesto un anno di sospensione della patente e 1100 euro di multa.






Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2010 alle 20:45 sul giornale del 20 maggio 2010 - 402 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, monia orazi