Pievebovigliana: visita alle testimonianze storiche artistiche ed archeologiche

museo di pievebovigliana 2' di lettura 20/05/2010 - Si è svolta domenica 16 maggio una visita guidata dell’associazione culturale MaceratArcheo a Pievebovigliana, pregevole paesino del Camerinese che ha saputo conservare intatta la fisionomia antica, specie nella parte alta del Castello, grazie ad una politica di recupero dell’edilizia privata dei passati secoli.

La visita ha preso il via dal Palazzo Comunale che la politica attenta ed oculata dell’attuale Sindaco, Sandro Luciani (guida preziosa insieme a Salvatore Pianesi, per l’occasione) ha trasformato in un vero e proprio museo, dove sono raccolte (e poste in salvo) le testimonianze storiche ed artistiche.

In una sala sono dunque visibili i reperti archeologici, che attestano una frequentazione umana del luogo dalla preistoria (paleolitico), quindi – molto importanti i reperti provenienti dai recenti scavi in località Monte S. Savino, relativa ad una piccola comunità aperta ai traffici e agli influssi culturali ad ampio raggio, addirittura mediterraneo, come evidenzia il vago di collana in pasta vitrea che costituisce un unicum nel territorio marchigiano. Il museo raccoglie inoltre una sala dedicata alla produzione dell’anice Varnelli, una sala dedicata alla manifattura (tessitura dei tessuti e produzione laterizia), e dipinti su legno e su tela, nonché una frammento di scultura lignea cinquecentesca di notevole livello artistico.

La visita è ha avuto come oggetto la antica chiesa di S. Maria Assunta, d’origine romanica, epoca a cui risale la cripta, molto suggestiva nelle soluzioni architettoniche adottate, e – nel pomeriggio – la vecchia fornace in località Isola in disuso da tempo, in ottime condizioni di conservazione, che costituisce un raro documento di archeologia industriale. Pievebovigliana conserva inoltre varie chiese degne d’interesse, tra cui S. Maroto (notevole per la pianta circolare), nonché il castello di Beldiletto, il ponte medievale di Pontelatrave: tutti monumenti che non possono sfuggire al visitatore attento, desideroso di conoscere il nostro patrimonio.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2010 alle 17:15 sul giornale del 21 maggio 2010 - 529 letture

In questo articolo si parla di attualità, Pievebovigliana, Comune di Pievebovigliana