Tre costituzionalisti per parlare della scelta repubblicana

provincia di macerata 21/05/2010 - Lunedì prossimo (24 maggio) alle ore 10.30 si svolgerà presso l’Aula Magna dell’Università di Macerata l’ultimo degli incontri accademici organizzati dalla Provincia di Macerata nell’ambito delle iniziative “25 aprile-2 giugno – Dalla Liberazione alla Repubblica”.

Dopo il convegno con Claudio Pavone, Cesare Pinelli e Angelo Maria Ventrone sulla Resistenza come guerra civile e sui presupposti storico-culturali del periodo costituente italiano, il convegno di lunedì prossimo, sul tema “La scelta repubblicana: il 2 giugno e la costituzione di una nuova Italia”, corona l’arco di riflessioni su quel periodo storico volute dalla Presidenza del Consiglio provinciale, patrocinate dal Ministero dell’Istruzione e dell’Università e dagli atenei camerte e maceratese.

Relatori di questo nuovo appuntamento sono tre noti costituzionalisti: Tommaso Edoardo Frosini, dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, Andrea Simoncini dell’Università di Firenze e Giovanni Di Cosimo dell’Università di Macerata. I tre docenti incontreranno in particolare gli studenti delle scuole superiori per illustrare loro il valore della scelta repubblicana fatta dagli italiani col referendum del 2 giugno 1946. Da quella scelta originò infatti il percorso democratico-costituzionale che ebbe il suo coronamento nell’entrata in vigore della Costituzione italiana il primo gennaio 1948.

Chi non ha avuto la possibilità di assistere al convegno “Riflessioni sulla Resistenza”, che si è già svolto all’Ateneo di Macerata con Claudio Pavone, Cesare Pinelli e Angelo Maria Ventrone, può rivedere il relativo documento audio video sul sito dell’Università. E’ sufficiente collegarsi via internet all’indirizzo www.unimc.it/multimedia e poi consultare la pagina “eventi e manifestazioni” 2010. La registrazione è stata curata dal servizio multimediale dell’Ateneo maceratese.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2010 alle 16:34 sul giornale del 22 maggio 2010 - 417 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata