Delirio in provincia, per la vittoria dell'Inter

23/05/2010 - Caroselli di auto, sventolare di bandiere nerazzurre ed ore di festa, un'atmosfera festosa quasi da mondiali. Così i maceratesi hanno salutato la tripletta dell'Inter, con la squadra salita sul tetto d'Europa. Le gesta dei tifosi sono finite anche su Youtube. A Recanati anche Leopardi è diventato nerazzurro.


Qualcuno è arrivato a sparare i fuochi artificiali, per celebrare quarantacinque anni dopo, lo storico risultato dell'Inter. Se a Civitanova i tifosi hanno festeggiato per ore sul lungomare, con cori e schioccare di clacson, anche a Macerata non sono stati da meno. C'è un video su Youtube a rendere conto della festosa atmosfera, con una lunga colonna di auto lungo le mura e davanti allo Sferisterio.


Situazione più defilata a Camerino, visto che la città ducale era già in festa per la rievocazione storica della Corsa alla Spada. A Recanati, il simbolo della città, la statua di Giacomo Leopardi è stata coinvolta nella festa: un gruppo di tifosi l'ha addobbata con la bandiera nerazzurra, dopo essere saliti sopra. Ieri mattina però era stata già tolta.


Ecco il video della festa a Macerata:






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2010 alle 23:07 sul giornale del 24 maggio 2010 - 413 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi