San Severino: intitolata una via al celebre agronomo Strampelli

intitolata una via a nazareno strampelli 1' di lettura 29/05/2010 -

Con una breve cerimonia ufficiale, svoltasi alla presenza del vice sindaco, Sante Petrocchi, e della signora Carlotta Troini, l’Amministrazione comunale di San Severino Marche ha dedicato una pubblica via a Nazareno Strampelli, celebre agronomo italiano di fama mondiale cui si devono molti studi sull'ibridazione delle specie di frumento grazie ai quali, soprattutto in passato, sono state salvate dalla fame moltissime persone.



La Troini, nipote di Strampelli, si è complimentata per l’iniziativa che si è poi conclusa nella sala del Consiglio del Municipio con un convegno di studi dal titolo: “Nazareno Strampelli, l’uomo del grano”, al quale hanno preso parte il dott. Sergio Salvi, uno dei massimi studiosi di Strampelli ed autore di alcune pubblicazioni e di diversi articoli giornalistici sulle sue scoperte, il dott. Mario Mosciatti, direttore del settimanale “Nuovo Chienti e Potenza”, autore di una ricerca sugli studi camerinesi di Strampelli, Umberto Ferroni, settempedano già membro della Coldiretti nazionale ed il dott. Francesco Fucili, presidente provinciale della Coldiretti.

Numeroso il pubblico in sala, costituito soprattutto dagli studenti del Circolo Didattico “Alessandro Luzio” e dell’Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi”. In silenzio, e con grande attenzione, i ragazzi hanno seguito la particolare lezione su di un personaggio ai più sconosciuti ma al quale la scienza deve veramente molto.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2010 alle 18:55 sul giornale del 31 maggio 2010 - 417 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche, grano, nazareno strampelli