Cooperazione internazionale: firmato il protocollo d'intesa per la formazione

Cooperazione internazionale: firmato il protocollo d'intesa per la formazione 2' di lettura 23/12/2011 -

La Provincia di Macerata ha sottoscritto venerdì mattina un protocollo d’intesa con l’associazione “Lumbe Lumbe onlus”, con la Comunità montana dei Monti Azzurri e con i Comuni di Sarnano, Penna San Giovanni, Monte San Martino, Gualdo, Sant’Angelo in Pontano, allo scopo di organizzare un corso di formazione per l’orientamento e la cooperazione internazionale.



La finalità è quella di migliorare le fonti di conoscenza e di informazione per i giovani che vogliono acquisire competenze specifiche per operare in progetti di cooperazione e solidarietà internazionale. L’iniziativa tende, infatti, a formare giovani in grado di promuovere e svolgere azioni di solidarietà e di cooperazione nei confronti dei Paesi del sud del mondo che vivono situazioni di emergenza o di difficoltà sociale ed umana. Il protocollo è stato sottoscritto dal presidente della Provincia, Antonio Pettinari, dal presidente dell’associazione “Lumbe Lumbe”, generale Italo Governatori, dal vice presidente della Comunità montana di San Ginesio, Simone Ansovini, dai sindaci di Saranno, Franco Ceregioli e di Penna San Giovanni, Emanuele Crisostomi, dagli assessori delegati dei Comuni di Gualdo, Emanuele Compagnoni, di Monte San Martino, Paolo Paciaroni e di Sant’Angelo in Pontano, Ada Valeri.

L’accodo prevede che il Centro per l’impiego di Tolentino fornirà, per conto della Provincia, il supporto tecnico; l’associazione Lumbe Lumbe onlus, impegnata da anni in alcuni progetti in Angola, fornirà l’assistenza tecnica specializzata e al termine del corso garantirà l’organizzazione di uno stage in un Paese in via di sviluppo della durata di 20 giorni. Sono previste anche alcune borse di studio assegnate con criteri basati sul reddito e sul merito. Il compito dei Comuni e della Comunità montana è quello di mettere a disposizione strutture logistiche per i vari moduli del corso che avrà inizio in febbraio per concludersi a maggio 2012. Saranno ammessi al corso 20 giovani diplomati. Qualora le domande – da presentare entro il 31 gennaio – superino il numero dei posti, si procederà ad una selezione, dando priorità a coloro che risiedono in provincia di Macerata. Nella foto, i partecipanti alla firma del protocollo d’intesa






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2011 alle 16:59 sul giornale del 24 dicembre 2011 - 371 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, cooperazione internazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tjY





logoEV