San Severino: festa grande in Comune per Bonaventura

Giacomo Bonaventura 24/12/2011 -

Una bella giornata di festa per lo sport e per la città di San Severino Marche”. Così il sindaco Cesare Martini ha salutato, nella sala del Consiglio, la cerimonia che l’assessore comunale allo Sport, Giampiero Pelagalli, ha preparato per rendere omaggio al giovane bomber Giacomo Bonaventura, centrocampista dell’Atalanta e della Nazionale Under 21.



Presenti all’appuntamento tanti ragazzi delle società sportive giovanili settempedane insieme ai vecchi allenatori di Bonaventura: Fabrizio Castori, Paolo Giattini, Marco Zampa, Pasquale Di Franco, Mauro Borioni, Alverio Piloni. “Tutte le società sportive di San Severino svolgono un importante ruolo sociale e formativo per i nostri giovani” – ha ricordato ancora il sindaco salutando anche due giovani e promettenti leve del calcio: Gianfilippo Felicioli, che milita nelle giovanili del Milan, e Nicola Vitali, che è approdato nel Gubbio. A rappresentare l’Amministrazione cittadina sono intervenuti alla serata anche il vice sindaco Vincenzo Felicioli e l’assessore Tito Livio Lucarelli, mentre per la Provincia di Macerata è intervenuto il consigliere Pietro Cruciani. “Vorrei dire grazie soprattutto a Giacomo che ha subito accettato il nostro invito – ha detto in apertura del suo saluto l’assessore comunale Pelagalli, che ha poi ricordato – Con questo momento abbiamo voluto festeggiare lo sport nel suo vero significato e nel suo alto valore. Bonaventura ha lavorato e sta lavorando bene, è un ragazzo umile dal quale andrebbe preso esempio. Non si è mai tirato indietro e si è sempre impegnato nel suo lavoro”.

Pure il vice sindaco Felicioli ha voluto portare il suo contributo alla festa: “Ho fatto nascere Bonaventura nel nostro ospedale, non mi sarei mai immaginato della brillantissima carriera che poi ha fatto – ha ricordato questi con una certa emozione, aggiungendo – Giacomo a lavorato, si è sacrificato, oggi è un ragazzo che abbiamo nel cuore non solo perché porta alto il nome di San Severino ma direi il nome della nostra regione, le Marche, in Italia e nel mondo”. Fra i suoi tanti allenatori Bonaventura ha avuto anche mister Fabrizio Castori: “Sono sicuro che Giacomo ha davanti a sé una carriera ancora più importante di quella che ha avuto fino ad oggi. Se manterrà questa sua peculiarità dell’impegno, della dedizione e della passione coltiva, farà molto anche considerando che lui non è che arriva da una grande realtà che può dare visibilità. Da noi non ci sono squadre che ti possono vedere, chi si mette in mostra ha un valore doppio. Chiudo dicendo ai giovani che solo con grande impegno si possono raggiungere questi traguardi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2011 alle 16:43 sul giornale del 27 dicembre 2011 - 752 letture

In questo articolo si parla di attualità, calcio, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tl3