Disco...bus: servizio prorogato per due mesi

discobus 2' di lettura 30/12/2011 -

Il servizio “Disco..bus”, che consente il sabato sera a molti giovani di andare in discoteca – e rientrare a casa nella notte – con i mezzi pubblici, è stato prorogato per altri due mesi. Lo ha deciso la Provincia, quale ente che coordina l’iniziativa.



Il servizio ha riscosso sempre apprezzamento soprattutto da parte di tanti genitori, che ne riscontrano l’utilità in relazione alla sicurezza dei loro figli. Stante la scadenza del servizio al 31 dicembre, il presidente Antonio Pettinari – il quale segue direttamente anche il settore dei trasporti – ha proposto alla Giunta di adottare una proroga. La deliberazione adottata limita per ora la prosecuzione del servizio al 29 febbraio. In questi due mesi dovranno essere definite le adesioni dei vari Comuni all’iniziativa e la loro compartecipazione alla spesa per l’intero anno, ma anche – sottolinea il presidente Pettinari – studiare una organizzazione che assicuri assistenza ai ragazzi e vigilanza durante il servizio.

Il costo complessivo dell’iniziativa “Disco…bus” è valutata in circa 144 mila euro annui, al lordo degli introiti derivanti dai biglietti. I giovani che beneficiano del trasporto pagano, infatti, un biglietto (andata e ritorno) il cui prezzo varia da 2 euro e 60 a 4 euro e 20 centesimi in relazione alla distanza percorsa.

Nel corso del 2011 è stato effettuato il monitoraggio delle presenze che ha fatto riscontrare un buon gradimento fra i giovani. L’utenza media registrata – ha riferito il presidente della Provincia, Pettinari – si è attestata in circa 180 utenti per ogni fine settimana, ma ciò che più rileva sono le statistiche sull’incidentalità stradale nel territorio maceratese dalle quali si nota a partire dal 2008 una progressiva riduzione dei sinistri complessivamente intesi nella fascia oraria tra le 22 e le 6 del mattino nei fine settimana. Pur con la necessaria cautela – ha aggiunto il presidente della Provincia – tali dati sembrano in qualche modo avvalorare la validità del “Disco…bus”.
A livello operativo il servizio viene organizzato dal consorzio trasporti Contram, con diversi pullman che coprono il territorio provinciale. Gli enti locali (Provincia e Comuni) intervengono al finanziamento in misura rapportata alla popolazione residente. Nel 2011 hanno affiancato la Provincia in questo servizio a favofe dei giovani e della sicurezza, dodici Comuni: Acquacanina, Caldarola, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Gagliole, Matelica, Morrovalle, Muccia, Recanati, San Severino Marche, Serrapetrona, Urbisaglia.

Orari ed informazioni sul servizio possono essere consultati sul sito internet del Contram (www.contram.it) così come è possibile effettuare la prenotazione dei posti telefonando al numero verde gratuito 800-03.77.37






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2011 alle 13:18 sul giornale del 31 dicembre 2011 - 378 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, discobus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ttu





logoEV