Beni culturali: 14 borse lavoro della Provincia per giovani laureati

provincia di macerata 2' di lettura 06/06/2012 - La Provincia di Macerata ha pubblicato un avviso di selezione pubblica per l’assegnazione di 14 borse-lavoro di durata annuale a favore di altrettanti giovani (età non superiore a 35 anni) laureati in lettere e filosofia o conservazione dei beni culturali.

Il bando, finalizzato a sostenere l’occupazione giovanile nel settore della valorizzazione dei beni culturali, prevede per ogni borsa-lavoro un importo complessivo di 8.880 euro (da erogarsi in sei rate bimestrali posticipate) per un impegno di 36 ore settimanali. La Provincia garantisce al borsista sia una polizza assicurativa di responsabilità civile, sia una polizza a copertura di eventuali infortuni.

Le borse-lavoro saranno così attivate: 5 nell’ambito dei musei e pinacoteche civiche (Matelica, Cingoli, San Severino, Recanati, Tolentino), altre 5 nell’ambito bibliotecario (Biblioteche comunali di Camerino, Civitanova, Macerata, Tolentino e Accademia Georgica di Treia), 2 nell’ambito archeologico (Parco “Urbs Salvia” di Urbisaglia e Area “Potentia” di Porto Recanati ), una nell’ambito teatrale (Arena Sferisterio di Macerata) ed una, infine, destinata al cosiddetto Distretto culturale avanzato presso l’Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata.

Oltre allo specifico titolo di studio e all’età non superiore ai 35 anni,è necessaria una formazione specifica negli ambiti e nelle materie di cui i borsiti si dovranno occupare. Sono necessari anche lo stato di disoccupazione e la conoscenza di una lingua straniera (inglese o francese).

Le domanda di partecipazione alla selezione, compilate secondo le modalità indicate nell’avviso pubblico (si può consultare e scaricare dal sito della Provincia, alla voce “bandi”), debbono essere trasmesse in plico chiuso alla Provincia, Settore risorse umane, Corso della Repubblica, 28 – Macerata, entro il prossimo 25 giugno.

Ogni candidato può presentare domanda per uno solo dei cinque diversi ambiti di intervento culturale. “Con questo bando, per finanziare il quale ci siamo avvalsi di fondi erogati dalla Regione Marche – sottolinea l’assessore provinciale alla Cultura, Massimiliano Bianchini – oltre che a dare un incentivo all’occupazione di giovani laureati, la Provincia si è posta la finalità di proporre significativi miglioramenti dei servizi offerti al pubblico dalle strutture culturali presenti sul territorio. In particolare i progetti a cui i borsisti lavoreranno serviranno ad implementare l’entità e la qualità dell’offerta dei musei, delle biblioteche, delle aree archeologiche e dello Sferisterio”.

Per informazioni e per ritirare, eventualmente, copia dell’avviso e dello schema di domanda, gli interessati potranno rivolgersi al Servizio Risorse Umane della Provincia di Macerata, Corso della Repubblica, 28 (tel. 0733/248533) mentre per notizie circa i progetti, i soggetti ospitanti, le mansioni e le modalità di svolgimento delle borse lavoro potranno contattare il Servizio Cultura della Provincia, Piazza Cesare Battisti n. 4 (tel. 0733/248432) nell’orario di ufficio, dal lunedì al venerdì.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2012 alle 17:41 sul giornale del 07 giugno 2012 - 387 letture

In questo articolo si parla di lavoro, macerata, provincia di macerata, Beni Culturali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/z4B