San Severino: referendum anti casta: i promotori sospendono la raccolta firme

raccolta firme 2' di lettura 12/07/2012 - Si riporta di seguito la nota integrale, a firma della Coordinatrice Nazionale di UP, indirizzata a tutti i Comuni ed a tutti i referenti territoriali, autorizzati da Unione Popolare alla raccolta delle firme relative al referendum Taglia-Stipendi- Parlamentari (abrogaz. art. 2 legge 1261 del 1965).

“Unione Popolare, movimento politico promotore del Referendum taglia/stipendi/parlamentari, in vista della scadenza dei 90 giorni indicati dalle norme referendarie, con la presente sollecita i Municipi e tutti i referenti da noi autorizzati alla raccolta firme, a rispedirci, entro e non oltre il 27 luglio 2012, i moduli contenenti le firme dei cittadini, debitamente compilati secondo i dettami di legge.

Il grande successo ottenuto da questa campagna referendaria, le centinaia e centinaia di richieste che giornalmente continuiamo a ricevere (anche in questi ultimissimi giorni di raccolta), intasandoci totalmente telefoni e caselle email, non ci permettono di rispondere a tutte le vostre richieste con la consueta solerzia (e di questo ce ne scusiamo), ci inducono a continuare la stessa raccolta firme dopo la pausa estiva.

Ciò nel rispetto di quei moltissimi altri cittadini che vogliono esercitare questo diritto e partecipare alla campagna Taglia/Stipendi/Parlamentari, secondo le indicazioni legislative stabilite dalla legge 352 del 25 maggio 1970.

Tale straordinaria mobilitazione sta dimostrando nettamente la grande fermezza e consapevolezza del popolo italiano, non più disposto ad accettare sacrifici economici immani. Il tutto mentre i nostri cari parlamentari, la classe politica intera coi loro leader in testa, continuano a dimostrare insensibilità ed a godere di privilegi economi giganteschi, fuori da ogni umana comprensione.

Unione Popolare, a seguito di quanto detto invita, cortesemente, i Municipi e tutti gli altri i referenti territoriali, a non inoltrarci ulteriori richieste di altri moduli, in quando la scadenza ravvicinata della campagna referendaria, ci spingerebbe oltre il tempo massimo previsto dalla legge.

Unione Popolare invita altresì, gentilmente, a diramare questa nostra nota a tutti i cittadini interessati e ringrazia tutti voi, fin d’ora, per la straordinaria sensibilità dimostrata e per la grande collaborazione profusa, rimandando la continuazione di tale raccolta firme alle prossime settimane quando potremo, nuovamente tutti insieme, continuare e finalmente completare nel migliore dei modi questa battaglia contro la casta politica.

A tal proposito Unione Popolare provvederà, tempestivamente, a diramare a tutti voi una dettagliata informativa ed il conseguente invio di nuovi moduli raccolta firme”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2012 alle 15:56 sul giornale del 13 luglio 2012 - 372 letture

In questo articolo si parla di attualità, referendum, san severino marche, Comune di San Severino Marche, raccolta firme, unione popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Bxh





logoEV