Ospedale di San Severino: Bordoni, direttore area vasta 3, 'Scongiurati tagli ai posti letto'

ospedale di san severino marche 2' di lettura 19/07/2012 - La Commissione comunale sulla Sanità, dopo la seduta di insediamento, si è messa subito al lavoro ed ha incontrato, quale prima azione ufficiale, il direttore dell’Area Vasta n.3 dell’Asur Marche, dottor Enrico Bordoni.

All’incontro, svoltosi a Macerata, hanno preso parte il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, il consigliere comunale Alessandra Aronne e Sandro Scalini, in qualità di membro tecnico dell’organismo paritetico.

Bordoni ha fornito rassicurazioni sull’ospedale civile settempedano “per il quale – ha detto - è previsto il mantenimento di tutti i posti letto per acuti nelle specialistiche di Medicina, Oculistica, Oncologia, Pediatria, Ginecologia, Ostetricia e Chirurgia. Si prevede inoltre la trasformazione dell’attività chirurgica da ordinaria in week surgery, con particolare attenzione all’attività chirurgica oculistica che rimarrà eccellenza provinciale. Sarà invece potenziata – ha sottolineato ancora Bordoni - la chirurgia a ciclo breve urologica, in collaborazione con tutte le unità operative di Urologia dell’Area Vasta”.

Sempre per l’ospedale “Bartolomeo Eustachio” il Piano prevede, infine, il mantenimento dell’Hospice, del punto prelievi, della radiologia e di tutta la poliambulatorietà presente. “Per quanto riguarda le emergenze – ha infine aggiunto Bordoni - la riorganizzazione attuale potrebbe portare a rivedere, ma solo in futuro, le funzioni del cosiddetto Pronto Soccorso. Dopo che sarà completato il percorso di riorganizzazione dell’emergenza urgenza a livello regionale, il Pronto Soccorso forse verrà riorganizzato”.

Il Piano di riorganizzazione, con le stesse specificità per quello che riguarda San Severino Marche, è stato presentato giovedì mattina dal direttore dell’Area Vasta n.3 dell’Asur Marche anche alla Conferenza dei Sindaci alla quale ha preso parte il primo cittadino Martini: “Ho preso atto delle parole di Bordoni – sottolinea il sindaco di San Severino Marche, aggiungendo - Tuttavia non mi posso sentire rassicurato al massimo.

Non si parla più di tagli di posti letto nel nuovo Piano, questo è vero, ma non si spiega però esattamente che cosa si andrà a fare. Il mio giudizio, dunque, non può essere pienamente positivo tanto che, al momento del voto, mi sono astenuto. Infine vorrei fare una postilla con riferimento proprio alla Conferenza dei Sindaci: dispiace che c’è ancora chi specula sull’ospedale di Castelraimondo. Ritengo di dover precisare, una volta per tutte mi auguro, che il sottoscritto non ha mai firmato alcun documento che prevedeva la sua realizzazione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2012 alle 16:30 sul giornale del 20 luglio 2012 - 359 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche, enrico bordoni, ospedale di san severino marche, area vasta 3

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BO7