Al via domenica la Granfondo Terre dei Varano, ecco il programma

07/05/2014 - E’ iniziato il conto alla rovescia per la sesta Granfondo Terre dei Varano, che si terrà domenica 11 maggio nel suggestivo scenario di Camerino (Mc).

Fino a giovedì 8 maggio la quota d’iscrizione sarà di 30 euro, mentre sabato 10 ci si potrà iscrivere a 35 euro (pacco gara non garantito). Per chi sceglierà la partenza alla francese, invece, la quota sarà di 20 euro fino al 10 maggio. La domenica non sarà possibile iscriversi.

Sabato 10 maggio, dalle ore 14.30 alle ore 20.00 nel plesso scolastico Ugo Betti, proprio nel centro di Camerino, si terranno la verifica licenze, le iscrizioni e il ritiro dei pacchi gara, che conterranno: una bottiglia di olio extravergine di oliva, una confezione di ciambelline artigianali alla Vernaccia, un pacco di pasta di Camerino, un fruttino della Zuegg, integratori +Watt, una bomboletta spray WD-40 e una salvietta della Fria. Alle ore 15.00, in piazza Umberto I, verranno aperte la mostra del ciclo, dove potranno essere visionate le ultime novità in fatto di bici e accessori, e gli stand con prodotti tipici del territorio. Alle ore 15.30, presso il piazzale della Vittoria, si terrà la Minifondo Terre dei Varano, gara di abilità e velocità per giovanissimi, organizza ta dall’Avis Frecce Azzurre e dalla Polisportiva Junior Matelica, che quest’anno hanno allestito insieme una squadra di giovanissimi, che sarà presentata proprio sabato. Alle ore 18.00, invece, sempre presso il plesso scolastico Ugo Betti, si terrà un briefing tecnico con la direzione di corsa.

Domenica 11 maggio, dalle ore 6.00 alle ore 7.30, ultime operazioni preliminari, mentre dalle ore 7.00 alle ore 7.45 partenza alla francese da viale Leopardi. Subito dopo esibizione della banda-orchestra di Camerino. Alle ore 9.00 partenza del percorso lungo di 136 chilometri e alle ore 9.30 quella del corto di 83 chilometri. Si ricorda che nei giorni scorsi la Provincia di Macerata ha provveduto ad asfaltare e pulire le strade che presentavano delle criticità. Una volta partiti da Viale Leopardi, sia i granfondisti sia i mediofondisti toccheranno Sfercia, Polverina, Pievebovigliana, Fiordimonte, Fiastra, il lago di Fiastra e Monastero. Poco dopo questa località avverrà la divisione tra i due tracciati. I mediofondisti toccheranno Belforte, il lago di Caccamo e Sfercia fino a giungere alla Rocca del Borgia di Camerino. I granfondisti, invece, toccheranno Sarnano, scaleranno l’ascesa di Sassotetto e poi proseguiranno per il lago di Fiastra, Fiegni, Cicconi, San Marco, Castello di Beldiletto, Polverina e Sfercia fino a giungere alla Rocca del Borgia. Dunque, i ciclisti toccheranno i tre affascinanti laghi di Fiastra, Polverina e Caccamo, che offriranno scorci indimenticabili. Inoltre, i partecipanti si immergeranno nel Parco dei Sibillini, ricco di bellezze mozzafiato. Un vero percorso alpino nel cuore degli Appennini.

Nel corso delle loro pedalate i granfondisti affronteranno le ascese di Sant’Ilario (5 chilometri), Monastero (2,3 chilometri), San Ginesio (5,4 chilometri), Sassotetto (12,7 chilometri), Fiegni (1,7 chilometri) e Camerino 3,4 (chilometri). I mediofondisti, invece, si troveranno davanti solo le scalate di Sant’Ilario, Monastero e Camerino. Roba da veri amanti della strada che si impenna. Anche quest’anno la salita simbolo della granfondo sarà quella di Sassotetto, dove verrà riproposta la cronoscalata Sarnano-Sassotetto, che assegnerà il Trofeo Dario Drago. Quest’ascesa presenta una pendenza media del 7,6% con punte del 12%, lunghi rettilinei alternati a tratti in cui la strada sale a tornanti con i punti più impegnativi dopo l’abitato di Piobbico, all’ottavo chilometro circa. E’ una salita abbastanza regolare, dove sarà fondamentale trovare la giusta cadenza senza lasciarsi andare a “fuori giri” difficili da mantenere a lungo.

Anche quest’anno l’ex ciclista Luca Panichi affronterà l’ascesa di Sassotetto e la salita finale che porta a Camerino in sella alla sua carrozzina in carbonio. Oltre ai ricchi ristori dislocati sui percorsi, una volta giunti all’arrivo i ciclisti potranno rifocillarsi con cibi dolci e salati e fragole fresche. Poi, tutti alla taverna del Terziere di Muralto per il gustoso pasta party. Va anche ricordato che dopo la gara i ciclisti potranno usufruire di un servizio gratuito di massaggi, effettuati da Saverio Spurio e Gionata Lucarelli.

Tutto pronto, dunque, per la 6a Granfondo Terre dei Varano, che anche quest’anno promette di essere un grande evento per tutti i gusti e che sarà anche Campionato italiano dirigenti Acsi settore ciclismo.


da Andrea Passeri

Ufficio Stampa PlayFull





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2014 alle 11:39 sul giornale del 08 maggio 2014 - 371 letture

In questo articolo si parla di sport, ciclismo, granfondo dei sibillini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3Gc