Camerino, Verdolini: 'L'attuale amministrazione lascia un conto salato ai suoi successori'

12/05/2014 - “Non si chiamerà più Imu, ma Tasi, ovvero tassa sui servizi indivisibili, la sostanza però non cambia: a farne le spese saranno sempre le fasce più deboli”.

E’ con questa affermazione che il consigliere comunale del Pd Giorgio Verdolini, si riferisce alla delibera dell’ultimo consiglio comunale di Camerino. Il Comune ha infatti rese note le aliquote per l’anno 2014 delle varie imposte comunali, Imu, Tasi, Tari e addizionale comune.

“A Camerino – spiega Verdolini – la tassa è stata fissata al 2,2 per mille sulle abitazioni principali e le relative pertinenza. Considerando che l'aliquota poteva essere determinata fra un minimo dell'1 e un massimo del 2,5 per mille, come stabilito dalla legge di stabilità 2014, sembra più che evidente il conto salato che l'amministrazione uscente lascia ai propri cittadini sulla prima casa”.

Non ci sta il consigliere attualmente in minoranza. “C’è una disparità eccessiva rispetto alle altre tipologie d’immobili – continua Verdolini – che verranno tassati all’aliquota base dell’1 per mille. Una non parità quindi di trattamento visto che i servizi indivisibili ricadono omogeneamente su tutta la collettività. La prima cosa diventa un peso, dopo che i cittadini con sacrifici hanno cercato di tirarla su, è impensabile che l’amministrazione uscente non si renda conto di questo o non abbia a cuore certe situazioni colpendo in pratica i soliti noti”.

Intanto sono iniziati gli incontri pubblici della la lista “Comunità e Territorio, Fabio Trojani sindaco” che è voluta partire dalla frazione di Capolapiaggia, a dimostrazione di quanto sia concreto l’interesse e l’attenzione dei candidati verso l’intero territorio comunale e non solo verso il centro storico. Nell’occasione è stata anche ufficializzata quella che sarà la prima mossa verso le frazioni.

“Saranno eletti dei rappresentanti delle frazioni che possano agire insieme all’amministrazione e avere un ruolo al suo interno comunicando in maniera diretta con essa – ha spiegato il candidato sindaco Trojani - Sono stati pensati degli incontri mensili per fare il punto della situazione e valutare gli interventi che andranno stabiliti. Non si può pensare all’azione del Comune efficace se non è considerata nel suo insieme”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2014 alle 13:18 sul giornale del 13 maggio 2014 - 881 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3Y8