Settempeda: doppia vittoria per la Juniores

Calcio, serie D 18/05/2014 - Come un pugile all’attacco. Un uno-due che ha risolto la pratica. Per carità, è quella iniziale, ma fa ben sperare per il prosieguo nella blasonata manifestazione.

Stiamo parlando del Memorial Carlini-Orselli che si disputa a Potenza Picena e vede protagoniste le formazioni di categoria juniores. All’esordio la Settempeda ha battuto di misura, per 2-1, il Corridonia con reti di Pelagalli e Meschini. Alla seconda giornata i biancorossi di Giacomo Gentili si sono sbarazzati alla grande della Jesina, regolata con un sonoro 3-0 grazie ai centri ancora di Meschini, di un Lorenzo Rocci in forma smagliante e di Fiecconi.

“Ora siamo qualificati alla seconda fase con un turno di anticipo – commenta il supervisore Giovanni Ciarlantini, che in questa fase della stagione sta catechizzando la formazione cadetta come nelle scorse settimane si è adoperato per amplificare il buon lavoro svolto dal trainer Giacomo Gentili -. Fatto che ci consentirà un approccio non esasperato al terzo confronto, in programma domenica 25 maggio alle ore 16.00 con il Pedaso. Ciò che mi piace sottolineare dei ragazzi è l’accresciuta quantità di stimoli. Si gioca per il gusto di giocare al calcio e tutto riesce più facile. Non ci sono assilli di classifica, anche se è ovvio che teniamo alla migliore prosecuzione di una manifestazione molto quotata”.

Anche mister Gentili è soddisfatto: “Abbiamo con noi anche qualche Allievo – dice il trainer biancorosso - che impieghiamo, cercando di ruotare tutti gli effettivi e di far giocare chi nel corso del torneo ha avuto meno opportunità di mettersi in mostra. Per la terza partita vedremo il da farsi nel corso della settimana, dando anche un’occhiata alle ammonizioni. Per l’intanto, ci divertiamo”.

A margine del tema tornei estivi ricordiamo l’ennesimo ricorso al terreno del comunale Gualtiero Soverchia per un match da campo neutro. Dopo la finale di Coppa Marche di 1^ Categoria vinta dal Fabriano Cerreto ai danni del Santa Maria Apparente ed il match del campionato di serie D a porte chiuse (davvero un peccato!) tra Maceratese e Fano, sabato 17 è stata la volta dei play-off di 1^ Categoria con la finalissima tra il Fabriano Cerreto (“ancora tu”, canterebbe Battisti…) e l’Helvia Recina. A sorpresa l’hanno spuntata di nuovo i cartai, per 1-0, che quindi hanno trovato sul tappeto erboso del comunale una sorta di seconda casa.

“Non mi fido delle gare senza appello – aveva detto nel pre-gara l’indimenticato “El Caballo” Andrea Bellesi, un’ascesa in Promozione, sempre ai play-off, con la Settempeda dell’allora mister Sandro Cipolletti con la maglia biancorossa -, il fatto che noi abbiamo vinto la semifinale 4-0 sull’Atletico Azzurra Colli e loro soltanto per 1-0 nei supplementari a spese dell’Avis Montecalvo vuol dire poco. Tuttavia essere di nuovo a San Severino mi stimola perché conservo dolci ricordi della mia esperienza con la maglia della Settempeda”. Purtroppo per l’Helvia Recina il presentimento di Bellesi è diventato triste realtà. Tuttavia lo staff della Settempeda, nel congratularsi con l’undici di mister Tiranti per il successo maturato a San Severino, augura all’Helvia Recina, formazione di rango, di salire quanto prima in Promozione (ipotesi ripescaggio?).






Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2014 alle 21:39 sul giornale del 19 maggio 2014 - 376 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, serie d, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4pb