San Severino: multe ai proprietari di cani randagi, scatta la diffida dopo un incidente

20/05/2014 - L’Amministrazione comunale di San Severino Marche, anche su sollecitazione di diversi cittadini, ha deciso di intensificare i controlli contro il fenomeno dell’abbandono degli animali e, in particolare, nei confronti dei proprietari di quei cani che girano per la città senza guinzaglio e lasciano escrementi ovunque.

Nelle ultime settimane le verifiche, effettuate dagli agenti della Polizia Municipale, hanno visto elevare diverse contravvenzioni. Numerosi pure gli interventi diretti di cattura, con conseguente accompagnamento degli animali presso un canile. Oltre alle contravvenzioni è scattata una diffida penale, per mancata custodia, contro il proprietario di un cane dopo che l’animale aveva provocato un incidente.

“Spesso – sottolinea l’assessore comunale alla Polizia Municipale, Simone Vitturini – gli agenti sono chiamati ad intervenire per scongiurare situazioni di pericolo alla circolazione stradale ma anche ai pedoni e alle persone più in generale perché i cani sono lasciati sciolti e liberi di girare per la città. I controlli e gli interventi di norma sono condotti in maniera preventiva: prima dell’applicazione di eventuali sanzioni, qualora non vi siano situazione di pericolo, i trasgressori vengono invitati al rispetto delle norme”.






Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2014 alle 14:49 sul giornale del 21 maggio 2014 - 527 letture

In questo articolo si parla di attualità, daniele pallotta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4vI