Camerino: torna il contest jazz internazionale 'Massimo Urbani'

22/05/2014 - Dal 5 al 7 giugno 2014 torna a Camerino il PremioInternazionale Massimo Urbani. Il contest jazz che premia la competenza musicale con un' occhio all' avanguardia - eredità del leggendario sassofonista Massimo Urbani -, sposa quest'anno un' altra iniziativa d'eccellenza della Regione: Marche Vino&jazz (MVJ), promossa dall' IstitutoMarchigiano Tutela Vini (90% dell'export vinicolo regionale), e Marche jazz Network (100 concerti e più di 750 artisti italiani ed internazionali in oltre 50 Comuni della Regione).

L'iniziativa rientra in Jazz&Wine d'Italia, in collaborazione con Europe Jazz Network (EJN). Il suo intento è quello di promuovere il turismo sostenibile nella regione, sfruttando le sue risorse d' eccellenza: eno-gastronomiche e culturali.

L'appuntamento con l'esperienza sublime è il 5 giugno al teatro Filippo Marchetti di Camerino con l'apertura della XVIII° edizione del Premio internazionale Massimo Urbani. Al termine del concerto PURPLE, eseguito dallo SPIRITUAL TRIO di FABRIZIO BOSSO(tromba) - ALBERTO MARSICO (organo) - ALESSANDRO MINETTO (batteria), il tributo degli Spirituals e della musica nera insieme al vino di alta qualità scelto da IMT delizierà il pubblico aggiungendo al piacere della musica quello del palato per i sapori della propria terra.

Il Premio Internazionale Massimo Urbani occupa un posto di rilievo tra le manifestazioni jazz su scala nazionale. Lo confermano i successi dei vincitori delle edizioni passate: Rosario Giuliani (1996), Gianluca Petrella (1998), Nico Gori (2000), Francesco Cafiso (2001), Alessandro Lanzoni (2006), fino al duo di Francesco Patti e Giacomo Tantillo (2012), e Daniele Cordisco (2013). Anche quest'anno una nuova promessa della musica jazz verrà lanciata sulla scena internazionale dalla giuria presieduta da Fabrizio Bosso, la sezione ritmica che accompagna i finalisti: Andrea Pozza (pianoforte) - Massimo Moriconi (contrabbasso) - Massimo Manzi (batteria).

Ogni anno la festa invade la cittadina Universitaria di Camerino e il teatro Filippo Marchetti trasformandoli in una roccaforte del jazz, con le scuole di Musica della Regione Marche: Bad Gang Big Band - diretta da Massimo Morganti e Opus 1 Big Band di Antonangelo Giudice, aperitivi, jam session, action painting jazz, dj set. Quest'anno anche una chicca per il jazz in fotografia: La Mostra fotografica dello storico fotografo Carlo Pieroni "Le Donne del Jazz" .

Il tutto ruoterà intorno alle esibizioni dei finalisti di quest'anno che sarà proclamato il 6 giugno.

Oltre al concerto del 5 giugno in programma altri eventi imperdibili:

-6 giugno: DANIELE CORDISCO QUARTET - THIS COULD BE THE START , Daniele Cordisco (chitarra), Antonio Capasso (pianoforte), Dario Rosciglione (contrabbasso), Giovanni Campanella (batteria). Dopo un anno ricco di soddisfazioni Daniele Cordisco torna al PIMU per presentarel'atteso primo disco da solista.

-7 giugno: CONCERTO DI ARILD ANDERSEN (Prix du Musicien Européen 2008 - contrabbasso), TOMMY SMITH (sax) PAOLO VINACCIA (percussioni). Una combinazione del basso muscolare e melodico di Anderson con il volteggio e l'espressività di Smith, articolati dall'approccio unico e sensibile alla ballata di Paolo Vinaccia.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2014 alle 12:47 sul giornale del 23 maggio 2014 - 476 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4D6