Matelica, qualcosa è cambiato (?)

matelica 2' di lettura 28/05/2014 - Il nostro in realtà è un piccolo paese, che conta poco più di 10.000 abitanti e in situazioni come queste, non appena nell’aria c’è qualcosa che non va, tutti lo percepiscono.

Successivamente alle elezioni comunali, ho letto e sentito cose che non avrei mai voluto nella mia Città, perché la amo, perché sento parlare i miei nonni, ma anche i miei genitori, che dicono che prima era un paese unito, pieno d’Amore reciproco e di rispetto; ad oggi purtoppo, si percepisce l’esatto contrario: la gente è distaccata, non regala un sorriso se non per secondi fini e spesso, lo dico a malincuore, è frivola. Non credo di parlare soltanto da parte mia quando dico che vorrei vedere nel posto in cui sono nata e in cui vivo, un po’ di pace fra persone, che dopo tutto, non hanno nulla di diverso fra di loro, se non modi di fare, ed idee come del resto però, è giusto che sia.

Viviamo in un paese Democratico, dove il popolo è Sovrano, e per Sovrano intendo libero di scegliere, qualsiasi sia la scelta se questa libertà esiste non capisco perché deve essere criticata. Premetto, che il mio è solamente un parere, e del tutto disinteressato, ma perché scrivere post su post o diffamare persone che la pensano in modo diverso dal nostro? L’amministrazione uscente ha avuto la possibilità di aiutare Matelica, evidentemente però, ai cittadini non è bastato, ed hanno voluto quanto meno provare a darne una anche alla nuova amministrazione, che comunque, ha gli stessi diritti. Ora, cittadini, maggioranza, opposizione, dovrebbero essere un'unica cosa che mira ad un unico fine: il bene del paese, ognuno con i suoi metodi, ma comunque fondersi per ottenere dei risultati più che positivi: l’unione fa la forza, si sa!

È chiaro che ognuna delle parti ha le sue idee, ma sicuramente di punti d’accordo ce ne sono ed è proprio su quelli che bisognerebbe puntare: su problemi evidenti del paese e sulla sua crescita, in qualsiasi campo. Quest’astio che percepiamo, non è solo da parte dei gruppi politici, anzi, ho notato con dispiacere, che per lo più sono i cittadini che vanno dove tira il vento migliore, o che semplicemente, non accettano un risultato. Ebbene, a me, che infondo non conto niente, come a tanta altra gente, dispiace sentire questo clima, che tutto è tranne che positivo.

Con queste poche righe sarei felice di portare un po’ di tranquillità nella nostra piccola cittadina. Anche se le isole felici sono difficili da trovare, io credo e spero di poter dire che la mia l'ho già trovata.


di Benedetta Menichelli
redazione@viverecamerino.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2014 alle 21:58 sul giornale del 29 maggio 2014 - 1616 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4YG