Neanche la pioggia ferma l'interregionale di motocross a San Severino

30/05/2014 - Giornata da incorniciare al Motoclub Settempedano di San Severino per la sesta prova del campionato Regionale MX Umbria-Marche, peccato solo per la pioggia a fine giornata che è stata complice di un leggero ritardo per le manche finali.

Pista comunque in ottime condizioni per tutto il giorno,nonostante i 193 piloti iscritti e una buona affluenza come mai vista prima ad un regionale. Il motoclub inoltre sta cercando di risolvere il problema legato all’irrigazione con l’installazione di un piccolo bacino idrico nei pressi del crossodromo che dovrebbe risolvere definitivamente il problema siccità.

Ma partiamo con le gare e sono subito i piloti degli agonisti MX1 che si allineano per primi ed è la giornata ottima per il pilota Yamaha di casa Giampaolo Gioacchini che non lascia neanche un metro agli avversari e si piazza sul gradino più alto del podio dopo una prima e una seconda posizione, seguito da Mirko Pretelli che tiene però la tabella rossa in campionato e da Diego Marincioni del team Marchetti One Two Eight. Luca Goffredi del team AG suspension finisce in ottava piazza.

È la volta della MX2 della stessa categoria che ha visto partire 42 piloti in contemporanea, tanto che non sono bastati i cancelletti di partenza per schierarli tutti. Partito subito fortissimo il pilota della scuola Pardi con la Honda 125: è Paolo Ricciutelli che piazza una doppietta finale in entrambe le manche e porta dietro di sé Gianmarco Cenerelli e Ivan Lucarelli. Tabella rossa del campionato ancora non terminato è il pilota fabrianese Sandro Blanca su Suzuki Turchetti Gomme che finisce decimo dopo una partenza non rosea e dopo essere caduto durante le manche di qualifica, ma terzo sul gradino del podio nel campionato Marche.

Quando arriva il turno della Over 40 Andrea Goffredi mette il turbo sulla sua Ktm 250 e taglia per primo la bandiera a scacchi davanti a Emanuele Carosi e Mariano Paterni mantenendo la tabella rossa, mentre Gabriele Vagni la spunta su tutti nella MX1 incontrastato anche dall’inaspettata assenza di Manlio Giachè.

La pioggia è ancora protagonista sui campi di gara di quest’anno che si sta rivelando ostico per gli organizzatori degli eventi, visti a doversi muovere nel migliore dei modi per poter permettere a tutti di correre: così è stato e chiudono per primi gli ombrelli gli amatori e la categoria femminile che si schierano assieme dietro ai cancelletti. Stefano Geronzi nella categoria MX1 porta a casa la coppa più grossa e tiene la tabella rossa assieme a Alessandro Biondi della categoria MX2, mentre il pilota di Esanatoglia Andrea Marinsaldi su Suzuki finisce terzo assoluto, seguito alcune posizioni dietro di lui da Emanuele Turchetti dell’omonimo team matelicese.

Nella categoria “pink” tutta femminile vince Adele Innocenzi davanti a Carlotta Fabbri e Cristina Lusini. Sfortunati purtroppo i più piccolini e i più inesperti delle categorie junior-senior-cadetti per aver disputato una sola manche di gara causa pioggia che reso impraticabile il tracciato. Vince Gioele Palanca sulla piccola Ktm 85 Suasa nella categoria senior davanti a Matteo del Coco e Davide Costantini del motoclub Settempedano. Unico partecipante nella categoria junior Francesco Frati su Ktm. “Non conta la potenza del motore,ma quanta passione ci metti”, forse sarà anche questo il motto dei piccolini del minicross cadetti che corrono in sella alle mini65, anche loro purtroppo con una sola manche a disposizione. Ed è proprio un pilota fabrianese a vincere nonostante una brutta caduta che gli ha fatto sprecare secondi preziosi a favore di Daniel Orsini: stiamo parlando di Emmanuel Paglialunga del Team Attiggio.

Ultimi ma non per importanza (anzi) sono i piloti più forti della categoria Top Rider MX1-MX2 dove si rivela vincente ancora una volta l’imponente Samuel Zeni del team Scoccia su Kawasaki che sigla una doppietta e vince gara1 e gara2, seguito dalla giovane promessa settmpedana di casa Pardi Alessio della Mora su Honda con tabella rossa. Poi Ivo Lasagna per la terza piazza sulla nuova Husky 2014. Classe più piccola della MX2 vede spuntare sopra tutti Giovanni Bertuccelli su Honda davanti a Filippo Lucaroni e Alessandro Brugnoni, mentre brutta caduta appena dopo la partenza tra Gilles Neri e Stefano Pezzuto che ha terminato la giornata con zero punti.

Bella e avvincente questa giornata di sano motocross a San Severino Marche tra pioggia, gas e tanto tifo. Unica nota dolente le due cadute di Barattini e Ventrucci dovute al terreno viscido,i quali hanno fortunatamente riportato solo piccole fratture e qualche graffio. Prossimo appuntamento per il regionale FMI motocross per tutti gli appassionati a Monterosato di Fermo il 6 Luglio Prossimo.






Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2014 alle 21:14 sul giornale del 31 maggio 2014 - 958 letture

In questo articolo si parla di sport, san severino marche, cross, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/46R