Il Tar sospende la chiusura del punto nascita di San Severino

ospedale san severino 29/01/2016 - Non chiuderà il 31 gennaio, come invece previsto dalla determina 913 del 24 dicembre 2015, il punto nascita di San Severino.

A decidere la sospensione in attesa della camera di consiglio per la trattazione collegiale dell'istanza, è il Tribunale Amministrativo Regionale delle Marche (Tar). Stessa sospensiva anche per il reparto di Fabriano.

Per quanto riguarda Osimo invece è stato il Consiglio di Stato a bloccare temporaneamente la chiusura fino al 3 marzo.

Il ricorso al Tar era stato presentato dal Comitato per la difesa e tutela dell'Ospedale Bartolomeo Eustachio. Tutte le decisioni sono quindi rimandate al 19 febbraio.

Nel frattempo continua lo sciopero della fame del giovane settempedano Roberto Pioli, in attesa da martedì 26 gennaio di un dialogo con la Regione. Nella mattinata di venerdì (29 gennaio) è arrivata a far visita al ragazzo in protesta la deputata SEL Lara Ricciatti. Fissata invece nella serata (alle ore 21 presso il teatro Italia di San Severino) l'assemblea pubblica del comitato: oltre ai sindaci ed ai rappresentanti dell'entroterra e del pesarese, sono stati invitati anche Ceriscioli, Laura Boldrini e Beatrice Lorenzin.

Soddisfazione, infine, da parte dei primi cittadini di Tolentino (leggi) e San Severino (leggi). Per entrambi questa è la vittoria di una singola battaglia; la 'guerra', purtroppo, è ancora lunga.





Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2016 alle 17:57 sul giornale del 30 gennaio 2016 - 4050 letture

In questo articolo si parla di attualità, tar, san severino marche, punto nascita, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/as6y