Tutto esaurito al Piermarini di Matelica per 'Il mago di Nooz'

05/03/2016 - Nessuno avrebbe pensato al sold out per lo spettacolo di domenica pomeriggio 28 febbraio al teatro Piermarini: 'Il Mago di Nooz' presentato da Ruvidoteatro per le famiglie ha avuto un successo oltre ogni aspettativa, confermando il buon lavoro fatto dalla compagnia di Matelica con il territorio e i suoi abitanti.

Lo spettacolo è stato seguito da 350 persone, stipate nei vari posti del Piermarini, con un attenzione sempre alta per ogni scena che ha seguito la storia dei personaggi.

Uno spettacolo con un taglio decisamente moderno, con l’interazione tra personaggi sulla scena e le animazioni video che seguono le avventure dei nostri eroi. Una trasposizione attuale della storia di Dorothy e dei suoi amici, lo spaventapasseri, il robot di latta e il leone, che viene trasportata ai nostri giorni tra finti maghi di Oz e veri maghi di Nooz, in un confronto stimolante tra mondo reale con le sue contraddizioni (i falsi ideali della televisione, le immagini di un mondo virtuale) e la fantasia dove i protagonisti cercano risposte alle loro esigenze di sentirsi umani. Un gioco di colori, suoni, costumi, e immagini video che hanno trasportato per un ora il pubblico in una storia vivace e densa di significati.

La scelta di prendere la protagonista della storia tra il pubblico ha destato sorpresa e coinvolgimento da parte dei bambini presenti, cercando di creare da subito un rapporto diretto tra la realtà della platea e la scena sul palco. Una proposta di identità creata con l’ausilio della tecnologia, dove gli spettatori si vedono sullo schermo del palco quando entrano in platea, per poi essere travolti dal ciclone che porterà Dorothy nel mondo fantastico del mago di NOOZ, sostituto fittizio e alla moda del vecchio mago di OZ.

Applausi a scena aperta per gli attori dello spettacolo, accolti alla fine da numerose chiamate: la giovane protagonista Sara Fruganti, lo spaventapasseri e strega di Fabio Bonso, il robot di latta di Francesco Mentonelli, il leone di Deborah Biordi, le animazioni e la grafica del mago di Nooz Ugo Torresi, e non ultimo il debutto come tecnico dello spettacolo di Andrea Pittori.

La formula delle domeniche pomeriggio a teatro con le famiglie diventa sempre più un esigenza per trovare alternative ai centri commerciali o altri modi di passare la domenica, dando stimoli e interessi culturali capaci di coinvolgere in maniera partecipata grandi e piccini. Una proposta che potrà essere allargata anche a più appuntamenti stagionali per il prossimo anno.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2016 alle 17:11 sul giornale del 07 marzo 2016 - 1131 letture

In questo articolo si parla di teatro, matelica, spettacoli, ruvido teatro, compagnie locali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auuS