Lezione aperta di Cernilli al master in Wine Export Management di Matelica

Loggia Matelica 01/06/2016 - “Sarà una lezione ordinaria, aperta a tutti, quella che Daniele Cernilli, alias Doctor Wine, terrà il 4 giugno dalle ore 10 alle ore 11 a Matelica nella Sala Boldrini di Palazzo Ottoni nell’ambito del corso di formazione post laurea ideato e realizzato dalla Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Camerino, in collaborazione con il Comune di Matelica e l’IMT di Jesi. La lezione verterà sull’importanza della comunicazione come strumento di marketing nel settore del vino”.

A parlare è il direttore del master “Wine export management”, prof. Luca Petrelli, ordinario di diritto agrario e di diritto alimentare all’Università di Camerino.

“Non potevamo scegliere un esperto migliore - prosegue il prof. Petrelli - Il dott. Daniele Cernilli, è un critico enologico di fama internazionale che ha contribuito a fondare il Gambero rosso ed ha ideato e dirige Doctor wine, il primo web magazine italiano bilingue (italiano ed inglese) dedicato al vino. Lo abbiamo voluto tra i docenti del nostro master anche per le sue capacità di comunicare al vasto pubblico in modo semplice ed immediato un prodotto complicato come il vino, capacità che, a mio avviso, si esprimono al meglio, nelle sue curatissime “Guide”. Ed è proprio leggendo l’ultima “fatica” editoriale di Cernilli, la “Guida essenziale ai vini d’Italia 2016, edito da Mondadori - una guida “facile” che valuta, utilizzando un sistema in centesimi, “tutto il vino che vale la pena bere” – che ho avuto l’idea di ”aprire” una parte della sua lezione (dalle 10 alle 11) nel nostro master alla partecipazione di tutti coloro che amano questo mondo ed ai professionisti che operano nell’indotto marchigiano del vino di qualità; dopo una breve pausa, il dott. Cernilli continuerà la sua dissertazione alla sola presenza dei corsisti fino alle ore 14, così come da programma”.

La lezione “aperta” vuole essere un momento di condivisione con l’intera collettività di quanto di buono e di interessante si sta facendo nell’ambito del master in “Wine export management”. “La cultura, soprattutto quella del vino e del territorio, di cui questo incredibile prodotto è espressione e “bandiera” – ha concluso il prof. Petrelli – deve avere la più ampia diffusione. D’altra parte essere Università per Unicam ha significato, da sempre, anche interagire con le Comunità locali assicurando uno scambio continuo di conoscenze. Il Comune di Matelica ha senz’altro giocato un ruolo fondamentale con l’Università nella realizzazione di una azione formativa di eccellenza, quale è il master in wine export management”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2016 alle 17:55 sul giornale del 03 giugno 2016 - 873 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, camerino, Unicam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/axEq