Nuovo sopralluogo all'interno del Palazzo della Musica di Camerino: danni aumentati dalle ultime scosse

01/02/2017 - Martedì (31 gennaio) il direttore dell'istituto musicale Biondi, accompagnato dai vigili del fuoco e da tecnici incaricati, è rientrato per un nuovo sopralluogo all'interno della sede dell'istituto e del Palazzo della Musica.

Purtroppo la situazione è ancora peggiorata i danni sono veramente ingenti e ci vorranno anni per rivedere il Palazzo di nuovo attivo. Quello che era un sogno coltivato da anni e che si stava realizzando, purtroppo è svanito ed è durato molto poco per poter portare i suoi frutti.

Il M° Correnti ha scritto ai suoi docenti chiedendo di essere forti in questo particolare momento e cercare di trasmettere tutta la positività agli allievi perchè la musica in questi momenti più veramente aiutare. Ha anche auspicato ai docenti più giovani di credere nei sogni e di contribuire e lavorare perchè essi possano essere realizzati. Il M° Correnti sognava una scuola bella, efficiente sia sotto l'aspetto didattico che organizzativo, sia per la città che per tutto il territorio e,la sua tenacia, passione e amore per la città l'avevano portato affinchè ciò si realizzasse.

Le difficoltà ci sono e sono tante, tantissimi progetti sono in stand by perchè non si sa dove poterli effettuare, come pure tutta l'attività di studio e preparazione della Banda/orchestra Città di Camerino. Gli aiuti da parte di amici e associazioni musicali stanno arrivando, ma per poter realizzare una nuova struttura idonea a quanto serve l'importo da raggiungere è veramente alto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2017 alle 11:41 sul giornale del 02 febbraio 2017 - 1161 letture

In questo articolo si parla di cultura, camerino, palazzo della musica, adesso musica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aF1l