Vigili del Fuoco, Ricciatti: "Preoccupante il possibile collasso del sistema dei soccorsi nel maceratese"

Vigili del Fuoco terremoto 14/06/2017 - Preoccupanti le condizioni di lavoro dei Vigili del Fuoco, soprattutto nelle aree del Cratere. Il ministro dell’Interno intervenga con misure concrete a favore di chi tutti i giorni è in prima linea per aiutare gli altri.

È incredibile leggere in quali condizioni sono costretti ad operare i nostri Vigili del Fuoco. Contratti non rinnovati, piante organiche sotto dimensionate, mezzi spesso vetusti e, in alcuni casi, anche caserme fatiscenti. Situazione ancora più grave in situazioni delicate come quella post sisma, dove ai Vigili del Fuoco ancora una volta è stato chiesto un impegno straordinario.

Nel corso di questi anni ho avuto modo di confrontarmi con diversi uomini del Corpo, riscontrando una professionalità e dedizione fuori dal comune. Per questo trovo la mancanza di attenzione da parte dello Stato imbarazzante, perché si è sempre pronti ad incensare gli eroi, salvo voltargli le spalle quando chiedono condizioni di lavoro migliori ed idonee ai particolari contesti nei quali operano.

Trovo estremamente preoccupante il rischio paventato da alcune sigle sindacali sul possibile collasso del sistema dei soccorsi nel maceratese se non dovessero pervenire rinforzi e mezzi. Mi auguro che in quelle aree non vengono inflitte ulteriori umiliazioni, ai terremotati e a chi ogni giorno opera al loro fianco.





Questo è un articolo pubblicato il 14-06-2017 alle 17:28 sul giornale del 15 giugno 2017 - 793 letture

In questo articolo si parla di terremoto, fano, vigili del fuoco, lara ricciatti, Movimento Democratico e Progressista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKlc