L’Agrinido di San Ginesio al SANA di Bologna per lanciare il crowdfunding per la ricostruzione

08/09/2017 - Si apre venerdì mattina a Bologna il SANA 2017, il 29° Salone internazionale del biologico e del naturale, che avrà quest’anno anche una attenzione particolare per la terra delle Marche colpita dai terremoti del 2016.

Domenica mattina, alle ore 12.00, presso il padiglione 26, Stand C/82, ospiti delle Associazioni dell’agricoltura biologica Federbio e AssoBio si terrà una conferenza stampa a cura dell’Associazione “Nella Terra dei Bambini” e della Società agricola “La Quercia della Memoria” per la presentazione della campagna di raccolta fondi nazionale finalizzata all’acquisto del terreno dove ricostruire le strutture dell’Agrinido della Natura di San Ginesio rese inagibili dalla scossa di terremoto del 30 ottobre 2016.

L’Agrinido della Natura di San Ginesio è uno dei quattro Agrinido di qualità promossi dall’Assessorato agricoltura della Regione Marche nell’ambito del progetto di Agricoltura sociale per l’infanzia. Rappresenta una innovativa proposta educativa che porta il servizio di nido all’interno delle aziende agricole offrendo ai bambini la possibilità di vivere i loro primi anni di vita immersi nella natura e nel paesaggio rurale marchigiano. L’Agrinido della Natura di San Ginesio dal mese di settembre 2016 aveva avviato anche un progetto sperimentale per la continuità 1-6 anni con il centro Agri-Infanzia. La scossa di terremoto del 30 ottobre 2016 ha interrotto questa esperienza rendendo inagibili le strutture dell’azienda agricola “La Quercia della Memoria”, soggetto gestore dell’Agrinido della Natura.

Il servizio educativo è stato riavviato dopo un mese dal sisma all’interno di una tenda yurta in attesa della ricostruzione delle strutture, per la quale è però necessario acquistare un terreno dove realizzare la nuova scuola. E’ nata per questo l’Associazione “Nella Terra dei Bambini” promossa dai genitori dei bambini che frequentano o hanno frequentato negli ultimi anni l’Agrinido della Natura. Per poter presentare il progetto per la ricostruzione il terreno dovrà essere acquistato entro il mese di settembre e donato al Comune di San Ginesio.

Per questo, in collaborazione con Banca Etica, viene lanciato un crowdfunding, una raccolta fondi popolare nazionale, che verrà presentato domenica al SANA di Bologna in una conferenza stampa in collaborazione con le Associazioni dell’agricoltura biologica FEDERBIO e AssoBio, che nei mesi successivi al terremoto hanno sostenuto la gestione dell’Agrinido della Natura con una donazione di prodotti delle maggiori aziende del biologico italiano. Il progetto di ricostruzione post-sisma della scuola per la prima infanzia a Vallato di San Ginesio, parte dai diritti dei bambini per lo sviluppo del territorio colpito dal terremoto.

Il mantenimento dei servizi educativi per la prima infanzia è infatti essenziale per mantenere vitali i territori colpiti dal sisma, fornendo i servizi sociali essenziali per le famiglie con bambini piccoli, 1 – 6 anni, che costituiscono l’utenza dell’Agrinido della Natura, centro Agri-Infanzia di San Ginesio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2017 alle 11:28 sul giornale del 09 settembre 2017 - 558 letture

In questo articolo si parla di attualità, san ginesio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aMO4