Nuovi mutui di 920mila euro per il Comune di Matelica, Ciccardini: "Cambiamento di rotta dell'amministrazione"

Matelica 09/09/2017 - Dell’ultimo Consiglio Comunale va segnalato un fatto importante, l’aumento dell’indebitamento di € 920.000,00 a mezzo mutui, per realizzare investimenti, quali: una bretella che dal quartiere San Rocco sbocca all’altezza della “rotatoria del Verdicchio”, manutenzione straordinaria pavimentazione centro stoico, rotatoria ex stazione servizio Agip e altre attività varie.

E’ un cambiamento di rotta radicale quello dell’amministrazione. In campagna elettorale vedevano l’indebitamento come il fumo negli occhi, da ridurre a tutti i costi, senza se e senza ma. Nel corso dell’attività amministrativa, come un mantra, non perdevano occasione per attribuire questa responsabilità alle precedenti amministrazioni, colpevoli di ingessare i bilanci futuri con costi elevatissimi per la comunità. Oggi, con l’ultimo passaggio consiliare, l’indebitamento è visto in modo più edulcorato, più accattivante, inteso come uno strumento necessario per consentire l’avvio di opere pubbliche.

Partendo dall’assunto che un elevato indebitamento è un elemento negativo per tutti, pubblico e privato che sia, perché questo cambiamento di rotta? Perché decidere di contrarre mutui per € 920.000,00? Forse qualcuno, per fortuna dico io, sta iniziando a percepire, che dopo tre anni d’inattività nel settore dei lavori pubblici, se si vuole amministrare a tutto tondo un comune non bastano le feste, gli eventi, le “attività culturali”, c’è bisogno di qualcosa di più concreto e consistente, come la manutenzione straordinaria e la realizzazione di qualche opera divenuta nel durante necessaria.

Oggi un comune per avviare qualsiasi opera pubblica, vista l’assenza di finanziamenti statali (terremoto escluso), si deve indebitare, e il debito ha un costo. E’ giusto farlo? E’ sbagliato farlo? Ognuno ha un suo metro di giudizio. Quello che mi lascia perplesso in positivo è l’approccio più razionale al concetto di debito, anche se non condivido la lettura delle motivazioni. Il giudizio sul debito è a prescindere dalla possibilità o meno di contrarlo .





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2017 alle 11:48 sul giornale del 11 settembre 2017 - 2150 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMQ3