Zona franca, Confartigianato sul piede di guerra: "Troppe incertezze e criteri da valutare"

Terremoto 10/10/2017 - Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto che le domande di accesso alle agevolazioni per le imprese che rientrano nella Zona Franca Urbana di cui al sisma del 2016, devono essere presentate esclusivamente tramite procedura telematica dal 23 ottobre 2017 al 6 novembre 2017.

Confartigianato Imprese Macerata si è prontamente attivata per richiedere ufficialmente una proroga di questa scadenza, al fine di tutelare le proprie imprese e garantire a tutti coloro che devono formalizzare tale procedura di avere i giusti tempi tecnici per l’espletamento delle pratiche. “L’ammissione delle domande in un lasso di tempo così breve, di soli 14 giorni – dichiara Renzo Leonori, Presidente Provinciale di Confartigianato – non è accettabile, basti pensare che nel caso dell’Emilia Romagna sono stati concessi ben 4 mesi per presentare le richieste. Ci sono ancora troppe incertezze e criteri da valutare: innanzitutto dal mese di giugno, subito dopo la pubblicazione delle legge 96/2017, abbiamo chiesto che venga individuato un altro quadrimestre per il calcolo del calo del fatturato previsto dall’art.46 per il sisma che ha interessato gran parte dei comuni del maceratese (per il sisma del 26-30 ottobre si propone il quadrimestre che va dal 1 Novembre al 28 Febbraio 2017, ndr). Il Consiglio Regionale all’unanimità ha votato una mozione per sollecitare il Governo all’approvazione di una modifica in tal senso. Se dovesse essere approvata questa modifica, come auspichiamo, sono troppo pochi i giorni per rifare tutti i calcoli da parte degli addetti ai lavori. Inoltre, sempre sullo stesso articolo è data la possibilità, a chi avvia una nuova attività entro il 31.12.17 con sede nel cosiddetto cratere, di poter usufruire di queste agevolazioni. E’ quindi assolutamente necessaria una proroga di questa scadenza del 6 novembre 2017, almeno fino a fine anno”.

Della Zona Franca Urbana e altri temi riguardanti la ricostruzione post-sisma, come le esenzioni fiscali, gli esoneri contributivi, i contributi a fondo perduto, le agevolazioni fiscali e il danno indiretto, si parlerà mercoledì a Camerino al primo dei 5 incontri per imprese e cittadini organizzati dall’Associazione. Di seguito il calendario degli appuntamenti: Mercoledi 11 Ottobre ore 17 Sala riunioni Sede Contram - Via le Mosse, 19 – Camerino; Venerdi 13 Ottobre ore 17 Sala Aleandri - Teatro Feronia - Piazza del Popolo, 96 - San Severino; Martedi 17 Ottobre ore 17 Complesso Mon.le Ss Tommaso e Barnaba - Via Brugiano, 5 - San Ginesio; Giovedi 19 Ottobre ore 17 Sede Confartigianato - Via Ficili, 5 - Tolentino; Lunedi 23 Ottobre ore 21 Sala Verdi - Comune di Cingoli.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2017 alle 17:19 sul giornale del 11 ottobre 2017 - 560 letture

In questo articolo si parla di economia, terremoto, camerino, zona franca urbana, zfu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNPr