Aperto l'anno accademico e scolastico sportivo: a Camerino l'europeo universitario di tennistavolo (foto)

12/10/2017 - Tanti giovani al Palazzetto Orsini di Camerino per l'inaugurazione dell'anno accademico e scolastico sportivo.

Dopo una mattinata di attività a cura degli studenti del Liceo Sportivo cittadino, autorità ed atleti sono stati i protagonisti dell'apertura di questa nuova stagione, la seconda dopo quella scorsa contrassegnata dal sisma. 

Inevitabile per i presenti non parlare di quel 26 ottobre, giorno in cui gli impianti sportivi di diverse città, soprattutto quelli di Camerino, sono diventati punti di appoggio e residenza per molti cittadini costretti fuori dalle loro case. Stessi impianti che ogni giorno ospitano centinaia di studenti e giovani, permettendogli di allenarsi a livello agonistico e non, sia per competere a livello internazionale sia per staccare la spina da quella realtà che in pochi mesi ha cambiato pelle. 

Ad aprire la cerimonia il presidente del Cus, Stefano Bellardinelli. "I successi passati sono un bel ricordo - ha esordito - L'anno scorso ci sono stati momenti di paura che però hanno lasciato spazio a solidarietà ed amicizia. I valori dello sport ci hanno dato la benzina necessaria per andare avanti, ora è indispensabile che il Cus torni alla normalità, organizzando eventi e vincendo le varie competizioni." Il presidente ha poi ringraziato il sindaco, responsabile dell'apertura di molte 'porte', il Rettore Corradini, l'assessore regionale Sciapichetti, le varie autorità sportive e civili presenti ed infine il presidente dell'azienda di trasporti veronese Massimo Bettarello, autore di una donazione che ha permesso la realizzazione della nuova foresteria del Cus (leggi).

Sport, formazione e giovani. Tutto grazie ad Unicam, ateneo d'eccellenza che ha trainato il territorio in questi mesi. "Scuola e università fanno tanto e lo sport spesso è il filo conduttore - ha detto Corradini - Per noi è una strategia di crescita, si imparano delle regole, si vince e soprattutto si perde. Questi spazi in cui siamo oggi sono da mantenere".

"Questa terra è ripartita grazie a voi giovani - ha affermato invece il sindaco di Camerino - Sono ottimista anche oggi nonostante tutto perché vedo i vostri sguardi". Presente anche l'assessore regionale Angelo Sciapichetti che ha ribadito il concetto che "lo sport insegna valori che ci aiutano a vincere nella vita".

A seguire la premiazione dei vari atleti che si sono distinti durante l'anno ed una dimostrazione di tennistavolo che ha fatto da preambolo ad un annuncio tanto atteso. Camerino sarà infatti la città che ospiterà i campionati europei universitari proprio di tennistavolo nel 2019. 

Assente Valentina Vezzali che aveva inizialmente ufficializzato la sua presenza, ma poi si è dovuta fermare a Roma per le votazioni in Parlamento sulla legge elettorale. Presente invece Valeria Ferrari, judoka delle Fiamme Gialle che ha conquistato l'oro alle Universiadi di Taipei dello scorso agosto. 

(sotto alcune foto della mattinata, clicca sulle immagini per ingrandire)







Questo è un articolo pubblicato il 12-10-2017 alle 14:02 sul giornale del 13 ottobre 2017 - 882 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, cus, Riccardo Antonelli, articolo, valeria ferrari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNUk