San Severino capitale della lingua e cultura italiana: torna Espolibri

08/11/2017 - Torna nelle Marche, a San Severino, la Terza edizione di Espolibri, Mostra-Mercato dell’Editoria specializzata nell’italiano a stranieri, senza dubbio la più grande e importante iniziativa dell’anno di questo genere nel centro Italia.

Il merito è del Laboratorio di lingua e cultura italiana Edulingua, che sabato 11 novembre, a partire dalle 10:00, ospiterà nella sua sede, il bellissimo Palazzo Servanzi-Confidati a San Severino, tutte le principali case editrici operanti nel settore. Da Loescher a Guerra, da Alma Edizioni a Edilingua, da Bonacci a OL3 editore passando per Le Monnier, Mondadori Education, De Agostini… fino a dare spazio alla storica libreria specializzata Grimana Libri di Perugia.

Ci sono tutti i numeri uno che producono materiale per l’italiano come lingua straniera, cioè per i tanti (e sono sempre di più) che la studiano nei loro paesi; o lingua seconda, cioè per tutti coloro che vivono in Italia e che in Italia vanno a scuola. Le loro motivazioni per imparare e migliorarsi nella lingua di Dante? Poter comunicare con tutti; avere maggiori opportunità lavorative; conoscere i propri diritti e doveri; sentirsi più integrati nella società italiana, conoscere la cultura e apprezzare l’arte, la musica e la letteratura.

La Fiera, dunque, è rivolta soprattutto a tutti quegli insegnanti e formatori che, nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle istituzioni o, perché no, anche nel mondo del lavoro, fanno formazione e si trovano a doversi confrontare con l’insegnamento della lingua italiana. Dopo il successo delle due precedenti edizioni che hanno visto transitare oltre 200 visitatori ad ascoltare nomi come Paolo Balboni dell’Università Ca’ Foscari, Sabrina Machetti direttrice del CILS dell’Università per Stranieri di Siena, Lorenzo Rocca della Stranieri di Perugia, Espolibri prova a fare il tris, con un’importante novità quest’anno, che è il puntare lo sguardo su un settore che potrebbe essere un traino importante per la ripresa post-sisma.

Nel dettaglio, come spiega il direttore di Edulingua, Giorgio Massei, “abbiamo voluto dedicare l’incontro di apertura dal titolo “Con te (ri)partirò” ad affrontare un segmento, quello dell’Italiano a Stranieri che solo all’apparenza può essere giudicato di nicchia. Le esperienze dei corsi di italiano giuridico frequentati da gruppi provenienti dal Brasile, il fascino di Villa Incanto, centro di studio e diffusione dell’opera lirica che è sempre più amata all’estero e che attira ogni anno centinaia di studenti, sono solo due degli esempi di come il territorio può “arricchirsi” (perfino in senso materiale) da un lavoro adeguato sulla nostra lingua e la nostra cultura!”.

Si parlerà poi di Design con L’Accademia Poliarte di Ancona, di enogastronomia del territorio come traino in costante crescita, fino a chiudere con una chicca. La presenza di Fabio Caon dell’Università Ca’ Foscari di Venezia insieme a quella del Maestro Francesco Sartori, autore del testo “Con te partirò” che ha portato Andrea Bocelli in tutto il mondo, sarà occasione di godere della musica dei Contesto che alle 17:30, al teatro Feronia daranno vita a “Canzoni ambasciatrici d’Italia”, un’ora di gustosa musica per ricordare le canzoni che hanno fatto e fanno grande l’Italia nel mondo.

Occasioni di approfondimento e di formazione, incontri con gli autori, stand per acquistare i materiali e molto altro, una giornata (ingresso gratuito a tutti gli eventi) da godere per un territorio che vuole rialzare la testa per gridare al Paese e a tutto il mondo la sua voglia di ripartire.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2017 alle 21:42 sul giornale del 09 novembre 2017 - 1576 letture

In questo articolo si parla di cultura, san severino marche, espolibri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOKj