Il sindaco di Pieve Torina dopo la visita di Mattarella: "Venuto per vedere le condizioni in cui viviamo" Sabato consegna di altre Sae

09/11/2017 - “Quella di ieri è stata una giornata importante e significativa per Pieve Torina con la visita del capo dello Stato, Sergio Mattarella, al nostro centro distrutto dal terremoto (leggi)."

"Una visita non solo formale - prosegue Gentilucci sindaco di Pieve Torina - ma attenta e volenterosa di comprendere le reali condizioni nelle quali viviamo, della distruzione e della vita di prima che oggi è ridotta ad un cumulo di macerie, a case come buchi vuoti, e le necessità per poter ripartire. Per questo non posso che eprimere la mia gratitudine e riconoscenza nei confronti del presidente della Repubblica, uomo delle istituzioni che non si dimentica del territorio e al quale abbiamo dato atto delle criticità presenti e persistenti nella nostra zona terremotata che ha voglia di rinascere. Il presidente Mattarella si farà portatore delle istanze che gli abbiamo rappresentato, tra le quali la modifica del piano opere pubbliche, di rivedere il cratere per assegnare una priorità a chi veramente rischia di desertificarsi come Pieve Torina ed i centri più duramente colpiti."

Il primo cittadino prosegue: "Abbiamo fatto vedere al capo dello Stato che la possibilità di ripresa c'è, visitando in primo luogo il cantiere della nuova scuola, ed ho colto l'occasione per invitarlo alla inaugurazione che avverrà il prossimo 16 dicembre. Riusciremo ad inaugurarla a meno di un anno di distanza dall'inizio dell'intero iter, questo per noi è motivo di orgoglio. Abbiamo bisogno della vicinanza delle isitituzioni, i cittadini hanno bisogno che lo Stato garantisca la ripartenza dei servizi. Il presidente Mattarella si è rivolto direttamente alle famiglie che vivono nelle sae, chiedendo loro come sono le casette consegnate ed ottenendo una risposta positiva da parte dei nostri concittadini, i quali però hanno espresso la volontà di tornare prima possibile nelle proprie abitazioni. Posso dire che il padre degli Italiani abbia risposto presente e teso la mano a un sindaco che sta in prima linea dal 26 ottobre e di concerto alla nostra comunità ferita ma tenace."

Sabato 11 novembre dalle ore 13,30 alle ore 15,30 il Comune di Pieve Torina consegnerà altre 39 soluzioni abitative di emergenza, nelle aree di Le Piane, Appennino e Casavecchia.


da Comunicamonti
Comunicazione e formazione




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2017 alle 12:19 sul giornale del 10 novembre 2017 - 2516 letture

In questo articolo si parla di attualità, pieve torina, comunicamonti, mattarella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOLk