Un milione di euro in più per le aziende che assumono tirocinanti residenti nelle aree del sisma

Terremoto 09/11/2017 - Pubblicato l’avviso per la concessione di un milione di euro (FSE 2014/2020) di aiuti alle imprese con sede legale nelle Marche che assumono tirocinanti residenti nelle aree del cratere.

Il provvedimento fa seguito all’attivazione, nei mesi scorsi, di 800 tirocini per un totale di 2,8 milioni di euro." La Regione Marche – spiega l’assessore al Lavoro e alla Formazione Loretta Bravi - per sostenere la ripresa sociale, economica e produttiva delle zone del cratere colpite dai gravi eventi sismici del 2016, ha programmato alcune misure di politica attiva che sostengono sia il reinserimento nel mercato del lavoro di soggetti che sono stati espulsi dallo stesso, sia le imprese che intendono assumere personale. A maggio è stata quindi attivata l’”Azione 1” per la realizzazione di circa 500 tirocini per un totale di 1,5 milioni di euro, come misura formativa di politica attiva che permette un contatto diretto con un’impresa e favorisce l’arricchimento delle conoscenze e delle competenze professionali, facilitando l’inserimento o il reinserimento lavorativo. In considerazione del notevole numero di domande pervenute, la Regione Marche ha poi autorizzato l’utilizzo di ulteriori risorse pari ad 1,3 milioni di euro al fine di finanziare altri 300 tirocini. Con questo nuovo avviso invece si intende attivare l’Azione 2, concedendo aiuti ad un minimo di 100 imprese che assumono i tirocinanti”.

L’avviso è rivolto ai datori di lavoro privati che, giuridicamente capaci di assumere forza lavoro dipendente, intendono trasformare i tirocini in contratti a tempo indeterminato o determinato. Possono quindi beneficiare degli incentivi: le società in nome collettivo; in accomandita semplice; a responsabilità limitata; le società per azioni; le cooperative; le imprese individuali ricadenti fra le microimprese e le piccole e medie Imprese. La richiesta dell’incentivo per l’assunzione, deve essere effettuata entro e non oltre i 6 mesi successivi alla conclusione del tirocinio.

L’aiuto viene così quantificato:
- Importo massimo di 10.000 euro in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato. Il contratto a tempo indeterminato deve essere mantenuto per almeno 3 anni. 
- Importo massimo di 5.000 euro in caso di assunzione con contratto a tempo determinato di almeno 24 mesi. Il contratto a tempo determinato deve essere mantenuto fino alla naturale scadenza.

Gli importi sono elevabili del 30% in caso di assunzioni di lavoratori disabili, aggiuntive alla quota del collocamento obbligatorio. Nei casi di assunzioni part-time, l’importo del contributo sarà ridotto proporzionalmente al numero di ore settimanali previsto dal contratto di categoria applicato e, nel caso di part-time verticale, si terrà conto della media settimanale dell’orario prestato. Il contributo non è soggetto alla ritenuta del 4%.

Il link per la presentazione delle domande è https://siform2.regione.marche.it - AIUTI ASSUNZIONE TIROCINI CRATERE. In caso di difficoltà nell’utilizzo della procedura telematica per l’invio della domanda, gli utenti potranno contattare il servizio di assistenza raggiungibile all’indirizzo email siform@regione.marche.it oppure al numero telefonico 071/806 3442.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2017 alle 15:54 sul giornale del 10 novembre 2017 - 876 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, sisma, tirocinio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOLH