Finanziamenti a tasso zero per le imprese del cratere del sisma: nuova ordinanza della De Micheli

soldi 17/11/2017 - Con l’Ordinanza n. 42 del 14 novembre 2017, il Commissario Straordinario per la Ricostruzione Paola De Micheli, disciplina i termini, le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione di agevolazioni per sostenere il ripristino ed il riavvio delle attività economiche operanti nel territorio dei Comuni del cratere, agevolazioni che si traducono in finanziamenti agevolati senza interessi.

Volendo quindi individuare una misura di sostegno immediato per le micro, piccole e medie imprese in difficoltà, attraverso questa ordinanza si stabiliscono tutti i criteri e le condizioni per l’accesso alle forme di finanziamento a tasso 0. Il finanziamento agevolato e senza interessi, avrà la durata massima di 10 anni (oltre un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni a partire dalla data di accettazione) e potrà essere di importo pari al 100% della spesa ammissibile, e comunque non superiore a 30.000 euro, concedibile fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Le imprese beneficiarie di tale agevolazione devono, oltre ad essere attività economiche già presenti nel “cratere” prima degli eventi sismici del 2016 (vale il RD o l’apertura della P. IVA), essere in possesso della scheda AEDES con esito B, C o E. Ai fini dell’ammissione alle agevolazioni le spese di investimento, regolarmente documentate, devono comprendere l’acquisto di attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti (per il settore dei trasporti sono escluse le spese relative all’acquisto di mezzi e attrezzature di trasporto), lavori edili di manutenzione ordinaria. Inoltre sono considerate ammissibili le spese funzionali all’esercizio dell’iniziativa ammessa che riguardano materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti, utenze e canoni di locazione per immobili e assicurazioni.

Gli adempimenti tecnici e amministrativi riguardanti la ricezione, la valutazione e l’approvazione delle domande, l’adozione di provvedimenti, il controllo, l’erogazione ed il monitoraggio delle agevolazioni sono stati affidati a Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa S.p.a., che assumerà quindi le funzioni di soggetto gestore delle procedure previste dalla presente ordinanza.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2017 alle 10:39 sul giornale del 18 novembre 2017 - 1349 letture

In questo articolo si parla di economia, finanziamenti, agevolazioni, sisma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aO2o