Polinago adotta Pieve Torina: 6mila euro anche da Villa Musone

01/12/2017 - Pieve Torina stringe i rapporti con la comunità di Polinago, in provincia di Modena.

Un patto di amicizia quello stretto venerdì scorso dai rispettivi sindaci, Alessandro Gentilucci e Gian Domenico Tomei, che ha unito due comunità molto simili tra di loro e che produrrà una solidarietà finalizzata alla ricostruzione del paese distrutto dal terremoto e con una attenzione particolare per i giovani ragazzi.

Una grande generosità, quella dimostrata dalla comunità polinaghese, dalle associazioni e soprattutto dall'amministrazione comunale, suggellata grazie ai rapporti con il pievetorinese Enzo Casadidio, presidente nazionale della Figest, che ha radunato a Polinago per l'occasione il consiglio federale nazionale della federazione. “Polinago ha adottato la nostra comunità – ha affermato il sindaco Alessandro Gentilucci, presente a Polinago assieme all'assessore Giancarlo Ciuffetti – una grande sensibilità quella che ci hanno dimostrato e per la quale ringrazio il sindaco Tomei. Saranno organizzate delle iniziative nei prossimi mesi che avranno come finalità quella di aiutare la riconquista della normalità di Pieve Torina e non possiamo che essere grati di questa umanità”.

Sabato, inoltre, nel corso dell'iniziativa “El ponte...sul cratere”, la Pro Loco di Villa Musone, frazione di Loreto, ha raccolto la somma di 6000 euro che sarà destinata alla nuova scuola di Pieve Torina.


da Comunicamonti
Comunicazione e formazione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2017 alle 15:43 sul giornale del 02 dicembre 2017 - 571 letture

In questo articolo si parla di attualità, pieve torina, comunicamonti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPuG