Nuova scuola a Matelica, Baldini: "Soluzione più lungimirante in località Boschetto"

Località Boschetto Matelica 15/12/2017 - Sicuramente la nostra proposta sulla realizzazione della nuova scuola elementare a Matelica è diversa da quella presentata dall’Amministrazione Comunale da realizzare su più piani ed in un luogo troppo limitato.

Infatti fin dal dicembre 2016 noi del gruppo Nuovo Progetto Matelica presentammo, durante un’affollata assemblea pubblica presenti moltissimi genitori, una proposta per realizzare una nuova Scuola Elementare tutta a piano terra e in una località dove vi potevano essere prospettive future di ampliamento, dove vi poteva essere la possibilità e lo spazio per altre scuole, come la Materna, o altro, palestre, parcheggi, mense, aree verdi, ecc. La nostra scelta ricadeva nell’area di fronte gli impianti sportivi Giovanni Paolo II in località Boschetto.

Certamente una soluzione più lungimirante, con prospettive diverse con servizi viari più vicini, con gli impianti sportivi a disposizione e raggiungibili a piedi. Sarebbe stato un polo scolastico più prossimo anche al Comune di Esanatoglia che ha in comune con Matelica anche la Dirigenza Scolastica. I costi per demolire l’edificio di via Spontini, il costo per lo smaltimento degli inerti, la perdita di un edificio dove tra l’altro sono stati spesi centinaia di miglia di euro pubblici per adibirlo a Comune probabilmente risulteranno superiori al costo per l’acquisto dell’area eventualmente necessaria per la realizzazione del nuovo plesso scolastico secondo la nostra proposta.

Abbiamo chiesto se sono stati valutati i tempi di realizzazione del plesso scolastico nell’uno o nell’altro caso, non abbiamo avuto una risposta chiara; noi pensiamo che siano lunghi i tempi se si dovrà abbattere l’edificio di via Spontini in quanto prima dovrà essere ricollocato il Comune e quindi espletati tutti i procedimenti di rito fino a giungere all’aggiudicazione dell’appalto. Noi crediamo che l’edificio di via Spontini possa essere utilizzato in molti modi utili a tutta la comunità.

Per una volta sarebbe bene guardare un po’ più lontano, bisogna prendere l’esempio dai nostri antenati che nel XV ed anche nel XIX secolo, guardando al futuro, hanno realizzato opere che oggi sono tornate a nostro vantaggio. Crediamo che si dovrà tener conto ed ascoltare le proposte e le esigenze di coloro che in questa nuova struttura vi dovrà lavorare e di coloro, gli studenti, che dovranno frequentarla.

(nella foto località Boschetto)


da Massimo Baldini
Capogruppo consiliare 'Nuovo Progetto Matelica'





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2017 alle 17:34 sul giornale del 16 dicembre 2017 - 3428 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPVH