Inaugurate 31 casette a Ussita: via libera anche agli interventi a Frontignano e allo stadio del ghiaccio

19/12/2017 - Mercoledì 20 dicembre, alle ore 12,00, il Commissario straordinario del Comune di Ussita, dott. Mauro Passerotti, procederà alla consegna delle chiavi delle prime 31 abitazioni, dette Strutture Abitative di Emergenza o, più brevemente, S.A.E., allestite nell’area Pieve, situata all’ingresso del paese, i cui lavori erano iniziati a metà luglio scorso.

È previsto, così, il rientro di ben 31 famiglie, per un numero complessivo di 72 abitanti, alle quali verranno consegnate le chiavi delle casette, grazie alla collaborazione proficua tra le Istituzioni, ed in particolare con gli Uffici regionali e comunali, con le imprese impegnate nella realizzazione delle S.A.E., nonché grazie alle aziende di erogazione dei servizi del gas e dell’energia elettrica. Sarà una cerimonia semplice e, soprattutto, un momento di compartecipazione con tutti coloro che, con la loro presenza, vorranno comunicare la propria solidarietà e stretta vicinanza alle famiglie della Comunità di Ussita che da più di un anno sono lontane dal proprio paese.

Le protagoniste saranno infatti le famiglie alle quali verranno consegnate le casette, insieme a tutti gli altri abitanti che sono già tornati per l’agibilità delle loro case o che presto torneranno nei luoghi consueti. Sarà anche l’occasione per lo scambio degli auguri di Natale, del primo Natale che una parte degli abitanti potrà trascorrere ad Ussita, dopo gli eventi sismici di ottobre 2016, in seguito ai quali tutta la popolazione fu costretta ad abbandonare il paese.

Per l’occasione, il Commissario straordinario ha detto: “Faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per far completare quanto prima i lavori di realizzazione delle altre casette con la collaborazione di tutti gli Enti interessati. Nel dare il benvenuto e gli auguri affettuosi per il Santo Natale, desidero comunicare a tutti che stiamo lavorando pensando soprattutto alle prospettive future con cui accompagnare il rientro delle famiglie di Ussita. Infatti, al di là della realizzazione delle casette, stiamo provvedendo, in sintonia con la Regione, oltre che ad implementare i progetti approvati e finanziati, quali quelli per la riduzione del rischio idrogeologico e per la ripresa di funzionalità del cimitero di Ussita, ad avviare in maniera mirata e graduale la ripresa delle attività economiche sociali e turistiche del territorio. Ne è una dimostrazione la recente revisione delle priorità del piano delle opere pubbliche che ha collocato al primo posto la riapertura degli impianti sciistici di Frontignano ed ha ottenuto altresì dalla Regione il via libera per la realizzazione di ulteriori interventi strategici".

Questi gli interventi: Impianti sciistici Frontignano compresa adduzione idrica € 8.053.016,00, Casa di riposo e residenza protetta € 5.715.280,56, Stadio del ghiaccio € 2.931.976,96, Cinema teatro-centro sociale € 2.165.790,53, Completamento opere emergenziali per accoglienza turistica di Frontignano € 500.000,00.

(immagine di repertorio)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2017 alle 18:32 sul giornale del 20 dicembre 2017 - 3036 letture

In questo articolo si parla di attualità, ussita, comune di ussita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aP4c