Sequestro area in località Rio, Pasqui: "Nessun rallentamento per il progetto a favore delle attività produttive"

Gianluca Pasqui 20/12/2017 - Mi è stata notificata mercoledì mattina la comunicazione di un procedimento relativo al sequestro, avvenuto ormai alcuni giorni fa, di un terreno in località Rio. Sull'area, che risulta di proprietà comunale, erano stati rinvenuti rifiuti abbandonati.

Tale area, nei mesi scorsi, è stata destinata alla delocalizzazione delle attività produttive in seguito al sisma. Si precisa che l’area interessata dal sequestro è marginale rispetto al suddetto intervento di delocalizzazione, e dunque, l’intervenuto sequestro non preclude la piena operatività del progetto a favore delle attività produttive. Si evidenzia che già prima del sequestro gli uffici comunali si erano attivati per provvedere alla sistemazione e pulizia dell’area, che, secondo le prescrizioni della Sovrintendenza Paesaggistica, doveva e dovrà essere destinata a verde pubblico.

Sul piano personale sono assolutamente sereno e confido, come sempre, nell'operato della Giustizia, anche perchè un sindaco non è andato certo personalmente a buttare quei materiali. La notifica fa chiaramente riferimento alla figura di legale rappresentante del Comune di Camerino ed il procedimento è, di fatto, un atto dovuto relativo al sequestro dell'area.

Resto tuttavia perplesso da quanto accaduto mercoledì mattina e che non posso non raccontare: proprio mentre leggevo la comunicazione il mio telefono squillava in continuazione. Erano giornalisti che volevano sapere come intendevo commentare quanto stava accadendo. È naturale che io mi chieda come sia possibile che la notizia si sia propagata nel giro di pochissimi minuti e quale possa essere stata la fonte. Al di là di questo, comunque (che mi delude ma che rientra in pieno nel periodo di imminente campagna elettorale) ciò che mi preme è rassicurare quei cittadini che, proprio in località Rio, devono delocalizzare le loro attività. Come precisato, infatti, quanto accaduto non costituirà motivo di interruzione o rallentamento delle opere.


da Gianluca Pasqui
Sindaco di Camerino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2017 alle 19:25 sul giornale del 21 dicembre 2017 - 1109 letture

In questo articolo si parla di cronaca, camerino, Gianluca Pasqui

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aP7h