Il bilancio del sindaco di Castelraimondo: "Anno non facile. Cittadini hanno però dimostrato vitalità e forza"

23/12/2017 - Tradizionale scambio degli auguri sabato mattina tra l'amministratore comunale di Castelraimondo ed i dipendenti.

Un momento cordiale che culmina un anno intenso e impegnativo, che all'ordinario ha portato con sé la grande mole dello straordinario dovuto al sisma.

“Pur essendo consapevoli che ci sono Comuni che hanno subito maggiormente questo terremoto – ha infatti detto il sindaco, Renzo Marinelli – anche il nostro comune ha fatto i conti con il dramma del sisma. Sono oltre 700 le persone che hanno perso la casa, e sono rilevanti i danni agli edifici, anche alle strutture di pubblico interesse e nelle frazioni. È stato un anno non facile, sotto numerosi punti di vista, ma la popolazione di Castelraimondo anche in questa occasione ha saputo dimostrare le vitalità e la forza di cui da sempre è capace, partecipando alle iniziative che abbiamo portato avanti ed accogliendo con entusiasmo le novità, come l'allestimento natalizio che abbiamo fortemente voluto per questo Natale. A loro rivolgo il mio ringraziamento."

"Allo stesso modo - prosegue - il mio grazie va a tutti i dipendenti comunali, che hanno lavorato sempre, con disponibilità, volontà e passione, come una grande famiglia. Gli auguri, non da ultimo, per un sereno Natale ed un indimenticabile inizio del nuovo anno vadano all'intera cittadinanza di Castelraimondo e a tutti i nostri amici sparsi per il mondo”.

Un anno che porta con sé anche delle buone notizie per il patrimonio pubblico danneggiato dal sisma. Sono stati infatti stanziati i fondi per il rispristino della torre monumentale del Cassero e del palazzo municipale, del cimitero cittadino, dell'ex palazzo comunale di Castel Santa Maria e del Castello di Lanciano, tra i principali monumenti della cittadina. Sono in fase di ultimazione le opere esterne dell'area sae, che ospita 9 casette per le famiglie terremotate assegnatarie, e nei prossimi giorni gli enti competenti procederanno all'acquisto dei 19 appartamenti che saranno assegnati ad altrettanti nuclei famigliari con l'abitazione inagibile. Sono stati inoltre ultimati quest'anno anche i lavori di adeguamento energetico e riqualificazione delle scuole.

Per quanto riguarda invece il calendario delle iniziative di Natale, in programma il tradizionale scambio di auguri natalizi dopo la Messa di Mezzanotte del 24 dicembre, sotto al porticato della mensa interscolastica. Una bella giornata anche quella di martedì 26 dicembre. Dall'alba al tramonto torna il mercatino delle festività, a cura del Comitato Castelraimondo 2000. Alle 17 c'è il 30° “Natale in Concerto”, rassegna del coro polifonico Santa Cecilia di Castelraimondo, alla chiesa della Sacra Famiglia con la collaborazione delle sezioni locali delle associazioni Avis, Aido, Admo. A seguire, alle 21,30, tornano anche i “Giochi Sotto l’Albero”, a cura dell’associazione Pro Loco al Palazzetto dello sport, a partire dalle ore 21,30, con la partecipazione dei ragazzi della scuola di danza Joy Dance. Lunedì 1° gennaio il consueto “Gran Concerto di Capodanno”, giunto alla 25esima edizione del corpo bandistico “Ugo Bottacchiari” di Castelraimondo, con la partecipazione degli Opera Pop e la conduzione di Maurizio Socci, dalle ore 18 nella chiesa della Sacra Famiglia.


da Comunicamonti
Comunicazione e formazione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2017 alle 19:03 sul giornale del 27 dicembre 2017 - 1241 letture

In questo articolo si parla di politica, castelraimondo, comunicamonti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQbN