Forza Nuova sulle Sae: "Anche un cretino avrebbe capito che non sono adatte alla montagna"

Sae 29/12/2017 - “E’ ora di finirla; la nostra pazienza è arrivata al limite”, afferma la Vice coordinatrice regionale di Forza Nuova, Martina Borra, portando la solidarietà del movimento nazionalista al sindaco di Visso, Giuliano Pazzaglini, che nei giorni scorsi ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un post per mostrare l'esplosione di un boiler posizionato sopra il prefabbricato.

“Anche un cretino avrebbe capito che le casette consegnate ai terremotati non erano adatte a queste zone di montagna - continua la nazionalista – e ora di smetterla di continuare a prender in giro chi ha sofferto e continua a soffrire a causa del terribile terremoto che nell'agosto 2016 ha distrutto interi paesi”.

“Questo è il secondo inverno che la popolazione è costretta a passare fuori dalle proprie case – chiosa ancora Borra - ed è a dir poco vergognoso che lo stato di abbandono da parte delle istituzioni venga addirittura enfatizzato da questa presa in giro che ha quasi dell’incredibile”.

“Forza Nuova, oltre a ritenere responsabili di queste tragedie il Governo nazionale e locale– conclude la dirigente regionale – continuerà ad aiutare nel limite delle proprie possibilità i cittadini marchigiani abbandonati e presi in giro dalle istituzioni”.


da Forza Nuova Marche
marche@forzanuova.org





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2017 alle 11:12 sul giornale del 30 dicembre 2017 - 1239 letture

In questo articolo si parla di politica, forza nuova, marche, sisma, SAE

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQgV