Sisma, il messaggio dell'Arcivescovo Brugnaro per il 2018: "Ci sono segni di rilancio"

02/01/2018 - Arriva il 2018 e con esso anche il messaggio dell'Arcivescovo Francesco Giovanni Brugnaro.

Tra i temi toccati quello dei migranti e anche quello del terremoto. "Il Papa, affidandoci la strenna “Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace”, ci raccomanda di avere uno sguardo contemplativo; secondo la sapienza della fede cristiana tutti facciamo parte di una sola famiglia - si legge nel messaggio - Questa consapevolezza però deve far nascere un impegno concreto in tutti noi per garantire sicurezza e accoglienza dignitosa".

"Anche quest’anno avremo da condividere tra noi la prova del terremoto con le fatiche e le privazioni che ha generato - prosegue l'Arcivescovo parlando del sisma che ha interessato il territorio - Ci sono segni di rilancio, varie opere pubbliche permettono a famiglie sempre più numerose di ritornare nei nostri Paesi, si riprende a lavorare, le attività scolastiche dei nostri ragazzi sono un segno di ripresa e un invito ad aver fiducia. Cerchiamo tutti di sviluppare un sentimento comune di collaborazione, ciascuno metta del suo nel positivo che si va costruendo, una solidarietà nel futuro buono e per tutti rende più facile affrontare le difficoltà, adottare i correttivi necessari, stimolare accelerazioni e tempestività, bloccare operazioni o manovre corrosive."

"Il Signore, che ci concederà il 2018, ci chiede di darci fiducia e credito reciprocamente, perché nel dialogo e nella condivisone delle responsabilità maturiamo la cura generosa verso tutti, particolarmente nei riguardi di coloro, concittadini o meno, che sono in condizioni di debolezza o necessità" conclude l'Arcivescovo.






Questo è un articolo pubblicato il 02-01-2018 alle 17:07 sul giornale del 03 gennaio 2018 - 871 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, san severino marche, camerino, sisma, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQlJ