Frana a Piegusciano di Camerino: "Cantiere per le Sae bloccato"

05/01/2018 - Il 30 novembre è stata chiusa al traffico la strada Ponti-Canepina in località Piegusciano di Camerino per smottamento della sede stradale lungo il tratto di realizzazione dell’area SAE.

La strada era stata riaperta appena un paio di mesi prima, una volta ultimati i lavori di uno dei ponti lesionati dal terremoto del 26 ottobre 2016. Immediata la protesta degli abitanti della zona, anche perché questa nuova chiusura di novembre sarebbe più imputabile ad un errore umano che ad eventi atmosferici eccezionali. L’interruzione si registra proprio nei pressi di Piegusciano, nel tratto in cui si stanno effettuando i lavori per la realizzazione dell’area in cui dovrebbero essere posizionate le SAE che - stando a quanto riportato nel cronoprogramma del Consorzio Stabile Arcale - il 13/11/2017 dovevano consegnate comprensive di strutture, impianti, finiture e arredi.

Sta di fatto che, a quasi due mesi dalla consegna stimata, il cantiere è bloccato e da quel 30 novembre gli abitanti della zona transitano all’interno di esso in una sorta di bypass pieno di buche e fango. Se anche la viabilità è in qualche modo garantita, pur tra mille difficoltà, il pensiero va a quelle famiglie che sono in attesa di vedersi consegnata la ‘soluzione abitativa di emergenza’ e che di questo passo avranno ancora parecchio da aspettare.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2018 alle 11:49 sul giornale del 08 gennaio 2018 - 1383 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, donatella pazzelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQp9