Street art di Torpignattara per Matelica (foto)

03/02/2018 - Un ponte di solidarietà ha unito sabato Roma e Matelica grazie all’iniziativa “Muri sicuri”, organizzata dalle guide turistiche della capitale. Un evento che invita a scoprire la Street Art a Torpignattara, quartiere diventato un museo a cielo aperto grazie agli splendidi murales, e che vuole sostenere i territori colpiti dal sisma con una raccolta fondi destinata a Matelica.

“L’entusiasmo delle guide turistiche e la mobilitazione di tante persone per la nostra città – sottolinea Cinzia Pennesi, assessore comunale alla Cultura e al Turismo – ci riempiono di gratitudine e di energia. Inoltre, l’iniziativa crea un bel collegamento con Braccano, il nostro borgo famoso per i suoi 72 bellissimi murales: Diavù e Solo, i due artisti protagonisti di Muri sicuri, hanno risposto con entusiasmo alla proposta di creare loro opere a Braccano”.

Un legame, quello tra Muri Sicuri e Matelica, nato per iniziativa di Agostina Appetecchia, guida turistica che è rimasta affascinata dalla città e dalla sua voglia di andare avanti nonostante le difficoltà: “A nome delle 103 guide turistiche che hanno partecipato, voglio dire che siamo molto contenti e felici di aiutare Matelica – commenta Appetecchia – i matelicesi ci stanno dimostrando davvero molto calore, un grazie speciale all’assessore Pennesi che si è molto spesa per questo evento”.

Tanta gente ha partecipato oggi alla prima giornata, con le guide che hanno accompagnato i visitatori ad esplorare le opere di street art del quartiere e ad assistere alla creazione dal vivo di due nuovi murales. “Muri sicuri” proseguirà anche domani; i fondi raccolti verranno destinati al Museo Piersanti per il restauro del ritratto di Venanzio Piersanti, raffigurato in età giovanile negli anni della permanenza romana.








Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2018 alle 18:26 sul giornale del 05 febbraio 2018 - 1146 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, comune di matelica, articolo, torpignattara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRkS