Vita di paese: in un anno tanti atti di solidarietà da Cupi a Castelraimondo fino a Visso, Pioraco e Monte Cavallo

12/03/2018 - Esattamente ad un anno dalla precedente conviviale, “Vita di paese”, il comitato di sostegno alle popolazioni colpite dal sisma, ha riproposto venerdì 9 marzo una cena-incontro presso l’Istituto Alberghiero “Panzini” di Senigallia.

In questi dodici mesi, grazie anche alla sensibilità di tanti amici, il comitato è riuscito a fare tante piccole cose. Piccole a fronte di questo dramma senza fine, grandi, anzi a volte grandissime, per chi ne ha beneficiato.

Con l’aiuto di tanti paesani, di fondi raccolti con cene e tombole, con la vendita di braccialini e con l’aiuto di Confindustria Marche ha aiutato il Pastorello di Cupi a riaprire, ha donato delle divise agli Uomini del Soccorso Alpino della Stazione di Macerata che tanto si sono prodigati per il territorio, ha donato due container a Castelsantamaria e Brondoleto frazioni di Castelraimondo, una pedana di accesso per i diversamente abili e l’arredo esterno per la chiesetta di Monte Cavallo che verrà inaugurata nel mese di marzo, ha lottato duramente con la burocrazia per riaprire il Sister’s Coffee di Visso e il Museo della Filigrana di Pioraco e dopo mesi si comincia a vedere qualche autorizzazione.

Ora vorrebbe aiutare il Liceo “Filelfo” di Tolentino. Centinaia di studenti si trovano da oltre un anno stipati in aule senza finestre all’interno di un capannone industriale. Mancano le attrezzature, verrebbe da dire che manchi tutto, ma fortunatamente non è venuta meno la determinazione della Preside, dei docenti e dei ragazzi. La loro composta dignità ha toccato il cuore di Peppe Fiorini il Presidente del comitato, di sua moglie Fabrizia, di Luca, Alessandra, Roberta, Federico, Corrado, Daniele e Claudia Katia gli altri componenti.

Nel corso della cena sono state mostrate immagini e ascoltate testimonianze. È stata una bellissima serata, nulla di noioso e tanto meno di autoreferenziale. Hanno partecipato alla cena 123 persone e sono stati raccolti 4.134 euro, inoltre il GIS (Gruppo Imprenditori Senigalliesi) ha donato per l’occasione 1.000 euro. E' stata una gran bella serata, è stato bello vedere cosa si è riusciti a fare in questo anno. È stato bello vedere che cosa si farà. E’ stato molto bello conoscere di persona tutti coloro con i quali si era avuto solamente un rapporto telefonico o di Whatsapp ma con la quale “senti” che si è instaurato un rapporto in qualche modo affettivo e di valore.

E’ stato molto bello conoscere Noemi Monica e Valentina le tre veterinarie di Ussita, sentire che cosa fanno e che cosa hanno fatto nel frattempo e donare loro un buono spesa da utilizzare per acquisto di materiale sanitario per i loro interventi. Erano belli i ragazzi del Soccorso Alpino con le divise donate. Il comitato #vitadipaese ringrazia infinitamente Sergio Lombardi Preside dell’Istituto Alberghiero che ci ha ospitati anche questa volta in maniera impeccabile, lo ringrazia per la disponibilità e le belle parole che ha riservato (e siccome ha anche detto che è sempre pronto sempre ad ospitarci, noi lo prenderemo in parola!) si ringraziano tutti i ragazzi e tutti i loro insegnanti per quello che hanno preparato per come lo hanno servito e per come hanno coccolato i commensali per tutta la serata.

Ringrazia Stefano Antonucci della Cantina Santa Barbara per aver offerto tutto il vino dalla bollicine al fermo, veramente ottimo e graditissimo da tutti i commensali. Ringrazia Mauro Giannotti per il materiale che ha regalato alla preside del Filelfo. Ringrazia Antonio Mastrovincenzo Presidente Assemblea legislativa Regione Marche per aver partecipato alla cena e per l’apprezzamento che ha sempre manifestato nei confronti di #vitadipaese. Ringrazia il Vice Sindaco di Senigallia Maurizio Memè per la presenza e il Sindaco Maurizio Mangialardi per gli auguri in quanto fuori città. Ringrazia Stefano Schittone Direttore di Confindustria Marche Nord per essere passato a salutar nonostante l’impegno istituzionale in altra sede. Insomma si ringraziano tutti tutti tutti tutti.

Come è stato detto da Luca Pagliari durante la serata, sicuramente abbiamo scordato qualcuno o abbiamo dato più risalto ad uno e meno ad altro…. Ma siamo paesani…. Siamo tutti importanti allo stesso modo ecco perché abbiamo lasciato i tavoli liberi e ognuno si siedeva dove e con chi voleva.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2018 alle 23:29 sul giornale del 13 marzo 2018 - 1203 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSz5