Sciopero nel cantiere Sae a Visso: le richieste dei sindacati

Sae Pieve Torina 20/04/2018 - A seguito dello sciopero di lunedì scorso dei lavoratori della ditta Marsilii srl, operante nel cantiere Villa Sant'Antonio di Visso, il 18 aprile si è tenuto un incontro con la direzione aziendale per affrontare le varie problematiche emerse.

In base agli accordi stabiliti e certificati da comunicazione PEC della ditta stessa, entro ed non oltre martedì 24 aprile la seguente documentazione, relativa ai nostri assistiti, dovrà essere consegnata: ricalcolo delle buste paga, dall'assunzione al 31 marzo 2018, nel rispetto del CCNL Edile e relativo Contratto Integrativo Territoriale; denunce mensili corrispondenti e relativi versamenti in Cassa Edile di Macerata dei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2018.

Entro e non oltre il 27 aprile la ditta provvederà ad effettuare i relativi conguagli relativi ai trattamenti retributivi, nonché i contributi previdenziali e i premi assicurativi, a tal riguardo si terrà un apposito incontro giovedì 26 aprile tra tutte le parti. Entro la giornata odierna al personale in forza dovranno essere distribuiti i dispositivi di protezione individuali ed effettuate le visite mediche di idoneità al lavoro.

Della situazione e degli impegni da espletare è stata informata formalmente anche la ditta Montagna Costruzioni srl, aggiudicataria dell'appalto, che è in continuo contatto con la ditta Marsilii srl per la verifica degli adempimenti avvenuti o in corso di esecuzione. Il mancato rispetto, anche parziale, degli accordi comporterà la ripresa dello stato di agitazione già proclamato in data 14 aprile 2018.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2018 alle 15:50 sul giornale del 21 aprile 2018 - 315 letture

In questo articolo si parla di lavoro, visso, fillea-cgil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTN4