Pievebovigliana piange la scomparsa di Franca Caprodossi

07/07/2018 - Una nuova figura di primo piano e a suo modo carismatica, lascia per sempre Pievebovigliana.

Franca Caprodossi è stata l’erede della tradizione tessitoria di un tempo e con grande amore, dedizione e spirito di sacrificio ha proseguito il lavoro di alto artigianato creato e sviluppato per decenni da Maria Ciccotti. Pievebovigliana perde uno dei suoi più alti e significativi esponenti di una tradizione di artigianato che ora non resta altro che ammirare nelle sale del museo di Pievebovigliana.

Tante sono le case che ancora nelle Marche ed in molte altre località d‘Italia, fanno sfoggio dei tessuti e dei tappeti di Maria Ciccotti che nelle piccola frazione di Campi lavorò e diffuse la nobile arte delle tessitura. Da ricordare quando Maria Ciccotti con la sua amica del cuore Clara Bonelli dettero vita alla scuola di tessitura e proprio in quella bella esperienza Franca Caprodossi emerse in tutta la sua bravura e collaborazione insostituibile. Purtroppo sono poche le persone che hanno saltuariamente seguito Franca in questa bellissima arte e purtroppo sempre con poca costanza.

"Ora che Franca ci guarda dall’alto non resta che il rimpianto di questa nobile figura di artigiana e dei suoi bellissimi lavori oggi divenuti una rarità - fanno sapere da Pievebovigliana - In questo frangente post sisma dove tutto sembra perdersi e dove le più belle figure che hanno rappresentato qualcosa di vero e autentico artigianato sono scomparse non possiamo che sperare nei pochi ancora validi artigiani che nonostante l’oblio che ci provoca l’effimero consumistico modernismo, ancora resistono e producono. Addio cara Franca, ci hai fatto tanto sperare un tempo che tutto potesse continuare, purtroppo restiamo sempre più soli ed orfani di saperi. Un caro sentito abbraccio al desolato compagno di una vita, l’amato Renzo e ai figli Alessandro ed Andrea".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2018 alle 09:01 sul giornale del 09 luglio 2018 - 1266 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Pievebovigliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWmM