Educazione finanziaria targata Unicam e Banca Popolare Etica

01/12/2018 - Sviluppare conoscenza per una finanza al servizio del bene comune: è questo l’obiettivo ultimo delle Scuole Popolari di Economia (SPE) che Banca Popolare Etica ha avviato con successo alcuni anni fa con il protagonismo della propria base sociale.

Una Scuola Popolare di Economia approda all’Università di Camerino, grazie alla collaborazione con l’Ateneo, con ETICAM, un progetto di educazione finanziaria in corso in Ateneo da venerdì 30 novembre a domenica 2 dicembre 2018. Aperto a studenti e studentesse universitarie e alla cittadinanza interessata, il corso si articola in tre giornate di approfondimento e riflessione intorno al concetto della shock economy e delle risposte che le comunità possono mettere in campo.

A 10 anni dal collasso della finanza globale che ha sconvolto il mondo, la Scuola Popolare di Economia svilupperà una analisi sulle cause e gli effetti della crisi e sulle possibili vie d’uscita; tratterà la sfida della giustizia, nei rapporti tra banche e clientela alla ricerca di un possibile bene comune pur nelle dinamiche dell’economia globalizzata; uno sguardo attento sarà rivolto al tema diritti umani e imprese, tra responsabilità sociale di impresa e nuova economia. La tre giorni inoltre intende presentare esperienze e attori di una economia di rinascita, nel dialogo con cooperative e imprese che hanno prodotto la trasformazione della vita della comunità e dei territori.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di Banca Popolare Etica – ha sottolineato il Rettore Unicam Claudio Pettinari – perché lo riteniamo un percorso estremamente importante per la formazione dei nostri studenti. Pur non avendo corsi di laurea ad indirizzo prettamente economico, abbiamo puntato molto sull’etica, sulla responsabilità sociale, sull’economia non profit istituendo qualche anno fa il corso di laurea in “Scienze sociali per gli enti non profit e la cooperazione internazionale. Questo progetto di educazione finanziaria è comunque trasversale ed interdisciplinare e pertanto di interesse per tutti i nostri studenti”. “Non è stata casuale per noi la scelta di proporre questo percorso di formazione economica e promozione della finanza etica all’Università di Camerino – ha evidenziato Andrea Battinelli, coordinatore scientifico della Scuola Popolare di Economia per Banca Popolare Etica – dopo gli eventi sismici che hanno colpito questa grande area del Paese siamo certi di trovare qui, più che altrove, intelligenze e sensibilità attente alla necessità di una economia che metta al centro l’ambiente, la persona e i suoi diritti. Questa è il punto di vista originale e antico della finanza etica, ben oltre la ricerca del profitto a tutti i costi”.

L’evento, che si tiene presso la sala convegni del Rettorato, si è aperto ieri venerdì so novembre con i saluti del Rettore Unicam Claudio Pettinari e del coordinatore scientifico Scuole Popolari di economia Area Centro Andrea Battinelli. Sono seguiti poi e seguiranno gli interventi e le relazioni di docenti Unicam e di esperti di Banca Popolare Etica, nonché di enti ed associazioni che operano nel settore.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2018 alle 19:05 sul giornale del 03 dicembre 2018 - 277 letture

In questo articolo si parla di economia, camerino, Unicam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1YL