IN EVIDENZA


Due nuove scuole a Matelica, Rotili e Ferracuti fanno chiarezza su primaria e progetto per la materna

Durante il mandato dell'amministrazione uscente è stata finanziata la nuova Scuola Primaria “Mario Lodi” di Via Spontini di cui è già partito (e si chiuderà il 17 giugno) il concorso di progettazione. La scelta della nuova scuola si rivela necessaria sia per il basso grado di vulnerabilità sismica (0,19) sia per la vetusta età dello stabile, costruito nei primi anni sessanta e ormai giunto a fine vita.

12 marzo 2019

...

L’Ipsia “E. Pocognoni” di Matelica, con le due sedi distaccate di Camerino e San Severino Marche, si contraddistingue da sempre per l’importanza data alla lingua inglese, non solo come materia di insegnamento curricolare, ma intesa anche come competenza acquisita e spendibile nel mondo del lavoro e nella vita.



...

La Provincia di Macerata sta eseguendo in questi giorni, grazie anche al bel tempo, i lavori di pavimentazione di alcuni tratti della strada provinciale Braccano nel territorio del Comune di Matelica.



...

Un altro grande successo per Cittadino Attivo e Donor Game per la tappa di Pieve Torina! Ad attendere lo staff oltre agli studenti dell’Istituto Comprensivo Pieve Torina, anche quelli di Muccia, Visso e Valfornace. Un appuntamento entusiasmante dove i ragazzi sono stati parte attiva del progetto ottenendo ottimi risultati di apprendimento.



...

“Dei fondi Europei Fesr per il sisma, oltre 23 milioni di euro su 45 assegnati alle Marche per edifici strategici ed edilizia sanitaria sono stati assegnati per edifici che sono fuori dal cratere del sisma. E questo nonostante i comuni terremotati avessero priorità d'accesso negli accordi con l’Ue. Per la Giunta Ceriscioli il sisma sta diventando un vero e proprio bancomat: ora basta!”.


...

Gli sport tradizionali per valorizzare il territorio, tutto, e riscoprire le radici attraverso giornate nella natura e nella bellezza di luoghi che il terremoto ha ferito profondamente, senza intaccare tuttavia vivacità e voglia di futuro.


...

Si svolgerà giovedì 14 marzo a partire dalle ore 17, a Roma, presso la sede nazionale dell’Anci di via dei Prefetti 46, un incontro tra il coordinamento delle Anci regionali delle zone terremotate dell’Italia Centrale (Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria) e il sottosegretario alla ricostruzione Vito Crimi. Alla riunione parteciperanno, tra gli altri, il capo Dipartimento della protezione civile Angelo Borelli, e il commissario alla Ricostruzione Piero Farabollini.


...

“Ormai si è davvero passato il segno – dichiarano in una nota il Sen. Andrea Cangini, il commissario regionale di Forza Italia, Marcello Fiori, e la capogruppo in Regione, Jessica Marcozzi - Dopo 31 mesi dal sisma della ricostruzione non vi è traccia. Ancora si discute del piano delle macerie. Intanto il nostro Appennino si spopola e la gente è sempre più esasperata".


11 marzo 2019




...

Ringrazio il Presidente della Regione, Luca Ceriscioli, per essersi voluto occupare del problema emerso riguardo la situazione del nostro Ospedale di Camerino – la difficoltà a garantire in modo ottimale le prestazioni sanitarie di competenza a causa della carenza di personale medico e paramedico – e a tal proposito comunico che sono stato convocato dal Presidente per il giorno 21 marzo e che chiaramente parteciperò a questo incontro per iniziare ad affrontare la criticità, fermo restando il mio invito al Presidente per l’incontro in programma per il giorno martedì 26 marzo 2019 alle 15,30 presso la sede del Comune di Camerino.


...

“Il PD al governo della regione fa le pentole però si accusa l’opposizione, di non sollevare il coperchio in assenza di obiettivi elettorali. Strano modo di fare inchiesta. La Lega è tutt’altro che fantasma sul terremoto: la sua voce, senza contare quando era all’opposizione, da quando è al Governo è risuonata forte e chiara almeno 60 volte, quante sono le iniziative a favore delle comunità colpite dal sisma del 2016.”






...

Presso la sede della Provincia di Macerata si è svolta la Conferenza dei Servizi convocata dal Soggetto Attuatore ANAS per la conclusione della precedente seduta sospesa il 18 dicembre 2018. La Conferenza riguardava il progetto di ripristino e di sistemazione dei tratti della provinciale Sarnano – Sassotetto danneggiati dal sisma.


9 marzo 2019




...

Dopo le conferme del tedesco Marcel Kittel, 14 tappe al Tour e 4 al Giro già conquistate, e del colombiano Fernando Gaviria, con 4 vittorie al Giro e 2 al tour, un altro nome importante si aggiunge oggi alla tappa del Verdicchio.





8 marzo 2019






...

"Non comprendiamo come il commissario Farabollini possa affermare che la Regione Marche non abbia un piano specifico, avendo a disposizione già dall’8 gennaio scorso una relazione dettagliata con la quale sono stati indicati chiaramente i quantitativi fatti, quelli ancora da fare ed i finanziamenti necessari per completare i quantitativi" spiega il presidente Ceriscioli rispondendo al le contestazioni mosse dal commissario Farabollini in merito al piano macerie.


...

“E’ una situazione di emergenza e straordinaria non più tollerabile: 8 mesi di blocco dei cantieri sul tratto umbro e marchigiano della SS76 ed oltre 40 milioni di euro sono i crediti vantati dalle imprese che hanno fornito lavori e materiali al Gruppo Astaldi, general contractor per la società Quadrilatero".


...

"Il governo deve adottare azioni straordinarie ed urgenti, così come fatto per situazioni di analoga gravità, affinché avvenga l’immediato pagamento dei creditori della Astaldi e il conseguente celere completamento della Quadrilatero, infrastruttura voluta dal governo Berlusconi e ad oggi ultima opera pubblica nazionale realizzata, e purtroppo non ancora terminata, in Umbria e Marche". É quanto chiedono in una interrogazione, indirizzata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i senatori di Forza Italia Fiammetta Modena e Andrea Cangini.


7 marzo 2019

...

Mentre in questi giorni si deciderà probabilmente il destino del TAV, su cui lo scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle sta rischiando seriamente di far cadere il Governo, ed al contempo è scoppiato lo scandalo dell’asfalto ai rifiuti tossici, la cui inchiesta sta coinvolgendo attualmente tre Regioni, ma è destinata ad allargarsi, anche il destino della Pedemontana Fabriano – Muccia resta appeso ad un filo.


...

“È comodo attribuire a questo Commissario ogni responsabilità comprese quelle sulla gestione dell’emergenza, leggi SAE e rimozione macerie. Non sono le mie firme che mancano, ma la consegna dei piani di gestione delle macerie di Umbria, Marche e Abruzzo che spettava ai Presidenti di Regione redigere come previsto dal DL 189/2016 che regola ogni attività post sisma”.